Utente 240XXX
Buongiorno

Lo scorso martedì mi sono accorto quasi per caso di avere livido, non molto grande e tondeggiante, sul lato dx del mio polso dx.
Quello che mi ha fatto sorgere dei dubbi è il fatto che io non ricordi di aver sbattuto quel polso, in modo da farmi venire un livido (forse girandomi di notte, possibile che abbia colpito il comodino per poi riaddormentarmi? Senza che me lo ricordi esattamente?).

Toccando la zona del livido (che è assolutamente indolore, così come tutta l'area del polso) noto anche un piccolo rigonfiamento duro, sembra osso. Non vorrei che fosse proprio osso (toccando l'altro polso la conformazione mi sembra essere molto simile), ma, l'ansia che mi contraddistingue, mi porta a credere altro.

Da cosa potrebbe essere dovuto questo livido (e eventuale rigonfiamento) assolutamente indolore?

Allego una piccola immagine che vi aiuterà a capire, sicuro che non contravverrà alle norme sulla privacy

http://imgur.com/xh64wCC

Cordiali saluti

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
sono sicuro che razionalmente lei si renda conto che
-un livido può essere legato a una pletora di motivazioni anche molto banali
-la foto non può essere di alcun aiuto nella diagnosi
-ella stessa parla di "eventuale rigonfiamento" .
Ciò per comunicarle che l'osso che dice di avvertite ma del quale non è sicuro, va valutato da un medico e non per via telematica.
Sarà lo stesso medico a prescrivere un esame Rx se lo riterrà opportuno.
Sul versante ematochimico è sufficiente un emocromo, il dosaggio del fibrinogeno funzionale un PT e un aPTT per tranquillizzarsi su possibili problemi emocoagulativi.
Saluti cordiali,
Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#2] dopo  
Utente 240XXX

La ringrazio per il consulto che aiuta sicuramente a calmare l'ansia che mi contraddistingue.

Cordiali saluti