Utente 155XXX
Gent.mo Dottore,

a fronte di diversi sintomi tra di loro apparentemente non correlati ( dolori muscolari, anemia, stanchezza cronica, problemi gastro- intestinali) ed una perdita di capelli molto molto importante ( con esami ormonali, tiroide, cortisolo, ACTH, vitamine e minerali nella norma), la dermatologa ha richiesto gli esami antinucleo, che purtroppo sono risultati positivi.

I valori riportati sono i seguenti:

S- ab-Anti nucleo (ANA)
Titolo 1:40 presenti
Pattern fine speckled
Titolo 1: 160 presenti
Pattern fine speckled

Il mio medico di base non sa verso quale specialista indirizzarmi né fornirmi delle prime indicazioni

Pertanto la mie domande sono le seguenti: questi valori potrebbero identificare il lupus eritematoso sistemico? Considerando che non so se i sintomi sopra riportati sono imputabili a questi valori, è’ più indicato un consulto con uno specialista immunologo o con uno specialista in medicina interna?

La ringrazio anticipatamente per il gentile riscontro e l’occasione è gradita per porgere

Cordiali saluti

[#1] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Salve,
Mi pedoni ma i suoi ANA hanno un titolo di 1:40 o un titolo di 1:160?
Perchè lei riposta due valori con lo stesso Pattern!
Lo specialista a cui deve fare riferimento è il Reumatologo che chiederà un pannello autoimmunitario completo: con i soli ANA è possibile infatti effettuare nessuna diagnosi circostanzata.
Fino al 40 % della popolazione sana ha una diluizione di 1:40 e fino al 5% una diluizione di 1:160.
Quindi aspetti a fasciarsi la testa: prima bisogna accertare che sia rotta per davvero.
Faccia sapere se vuole.

Serena notte,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#2] dopo  
Utente 155XXX

Gent.mo Dott. Vincenzo Caldarola,

anzitutto La ringrazio per la sua gentile risposta e per la spiegazione che mi ha fornito.

Per quanto riguarda gli ANA le ho trascritto esattamente quanto riportato sul referto, ci sono due titoli con lo stesso Pattern con le due diluizioni riportate (purtroppo non Le posso inviare una fotografia del referto o un PDF al fine di mostrarle come si presenta strutturato il riferto, in caso contrario avrei provveduto in tal senso)

La rassicuro che non è mia abitudine fasciarmi la testa prima del necessario, volevo solo capire se tutti i sintomi ( dolori muscolari, anemia, stanchezza cronica e perdita quasi totale dei capelli) potevano avere una matrice comune, ovviamente nell'ottica di curarli o quanto meno di contenere i sintomi e stare bene)

Le farò senz'altro sapere

Grazie ancora!

[#3] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Bene, non ho mai creduto che lei avesse copiato male.
Forse è il caso di richiedere chiarimenti al laboratorio.
Perchè o si tratta di due pattern differenti, e quindi di due diluizioni differenti, il che mi pare altamente improbabile,anzi impossibile o c'è qualche errore nella trascrizione dell'Esame.
A meno che non abbiano effettuato le due diluizioni dello stesso pattern, 1:40 e 1:160, e le abbiano trovate entrambe positive.
Ma qualche riga per rendere edotto il medico di cosa è stato fatto si può anche scrivere. Non tutti sono Reumatologi o Internisti e comunque un referto così è dequalificante per chi lo rilascia.
Penso che su questo lei convenga. O no?

Ai prossimi aggiornamenti!!

Cari saluti,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.

[#4] dopo  
Utente 155XXX

Gent.mo Dott. Vincenzo Caldarola,
volevo aggiornarla in merito ai successivi esami effettuati.
Ho effettuato una visita con lo specialista che ha ritenuto opportuno approfondire il quadro effettuando ulteriori esami.

ENA negativi
Proteine totali 6,5 ( riferimento 6,5 - 8,5)
elettroforesi delle sieroproteine 1,79 ( riferimento 1,00-2,03)
alfa 1 e alfa 2 globuline: valori normali
beta 1 e beta 2 globuline: valori normali
gamma globuline: valori normali

Componenti monoclonali: non evidenti componenti monoclonali alla elettroforesi capillare

S- Immunoglobulina G ( IgG): 975 ( rif. 800- 1.800)
S- Immunoglobulina M ( IgM): 143 ( rif. 50- 250)
S- Complemento frazione C3: 69 ( rif. 55- 180)
S- Complemento frazione C4: 16 ( rif. 20- 50)
S- Ab ANTI- DNA NATIVO < 0,5 ( rif < 16,3)

Al momento non mi è possibile fissare l'appuntamento per la visita di controllo con lo specialista in quanto è tutto pieno, l'ospedale mi ha riferito che occorre attendere l'agenda 2018. Volevo pertanto chiederle cosa indicano questi esami ed, in particolare, un valore del complemento C3 normale ed un valore del complemento C4 basso cosa potrebbe indicare? Potrebbe essere un'infezione- infiammazione o necessariamente si tratta di una patologia di natura immunitaria?
La ringrazio anticipatamente per le eventuali delucidazioni.
Cordiali saluti

[#5] dopo  
44918

Cancellato nel 2018
Signora, buongiorno.
Le sue indagini non destano alcuna preoccupazione.
La frazione del complemento C4 è al limite basso del range ma tanto è 18 tanto è venti: se avesse rifatto nella stessa giornata il dosaggio avrebbe potuto trovare 21: è una varianza fisiologica legata alle apparecchiature.
Non mi pare che lei consumi complemento in modo massivo: credo sempre meno che lei abbia una patologia autoimmunitaria.
Buona giornata,
Dott. Caldarola.
Dr. Vincenzo Caldarola.
Medico - Chirurgo.