Utente 135XXX
Esito Ecografia addome superiore eseguita il 09.03.2017:
1. Rispetto agli precedenti (2013/2014/2015/2016) la formazione rotondeggiante iperecogena (angioma) di 9 mm. di diametro in corrispondenza del VII segmento è rimasto invariato;
2. In corrispondenza del IV segmento epatico all’attuale controllo si apprezza ulteriore formazione rotondeggiante di 8 mm. Di diametro con le medesime caratteristiche e significato.
 Vena porta pervia con flusso epatopeto.
 Colecisti ben disteaa con pareti di spessore regolare,alitiasica: non dilazione della via biliare intra ed extraepatica.
 Regolare la milza (massimo diametro longitudinale di 9,5 cm.).
 Reni bilateralmente in sede, regolari per dimensioni ed ecostruttura: non idronefrosi bilateralmente.
 Aorta di calibro conservato.
 Non versamento libero in addome.

Oltre ad un parere a quanto precede, chiedo anche:
1. è il caso di consultare uno specialista epatologo in merito ai due angioma?
2. Le cause che stimolano la formazione dell’angioma al fegato, potrebbero essere individuate anche nei farmaci?
Assumo i seguenti farmaci?
 Nexium 20 mg (gastrite cronica)
 Azarga collirio (glaucoma)
 Latay collirio (glaucoma)
 Tesavel 100 mg (diabete)
 Metfonorm 1000 mg (diabete)
 Vytorin 10mg/10mg (colesterolo)
Per consentire un risposta complete aggiungo: ho 75 anni, godo ottima salute, giornalmente percorro a passo venoce 5 km. con il tempo di 44 minuti. La vista è sn 10/10 e dx 9/10.
Ringrazio

[#1] dopo  
Prof. Giorgio Enrico Gerunda

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
4% attualità
16% socialità
MODENA (MO)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Gentile signore oltre a farle i complimenti per la sua attività fisica, le confermo che non ha alcun problema per quanto concerne i due piccoli angiomi al fegato, con cui è nato. Quindi la hanno accompagnata in modo innocuo per 75 anni e quindi vuol dire che non hanno alcuna intenzione di darle alcun fastidio. I farmaci da lei usati non hanno alcuna funzione sulla crescita o modificazione degli angiomi. Quindi continui pure a fare i suoi chilometri quotidiani senza problemi ed ansie di alcun genere. Cari saluti.
Gerunda
Prof.Giorgio Enrico Gerunda Direttore Clinica Chirurgica- Chirurgia Epato Bilio Pancreatica e Gastrointestinale Policlinico di Modena