Utente 567XXX
Buongiorno, sono una ragazza di 30 anni e lo scorso anno, durante un controllo per una bronchite la Dottoressa notò un eccessivo battito del cuore molto visibile dallo stomaco. Per questo motivo mi consigliò di fare un eco-addome per controllo aorta addominale, che io però non ho ancora fatto.
Ultimamente invece, ho effettuato una TAC al torace dove nel referto viene riportato in sede sotto-diaframmatica si apprezzano multiple aree ipodense dell’ordine centimetrica subcentimetrico in ambito epatico bilateralmente, possibile espressione di formazioni cistiche comunque meritevoli di controllo con somministrazione di mezzo di contrasto.
Ho portato a far vedere la TAC ad uno specialista che mi ha consigliato di non sottopormi ad ulteriori raggi e di effettuare un eco-addome per scrupolo (e volevo approfittarne per il controllo dell’aorta addominale che ancora non ho fatto).
Mi chiedevo ha senso fare un eco-addome dopo aver fatto una TAC? E’ opportuno effettuare un contrasto per delle cisti?
Grazie mille anticipatamente

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Faccia tranquillamente l'ecografia.
In caso di TC è ovviamente, nel suo caso, eseguire l'esame con nezzo di contrasto.
Si inizia sempre con una ecografia!
Cordiali saluti!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia