Utente
Non so più a quale medico chiede...ho visto tutti... neurologo, osteopata, ortopedico...
Il dolore mi parte per lo più come un dolore intercostale intenso, lancinante.

Parte quasi sempre con un respiro profondo.

Una volta partito non mi passa piu.

Cioè, devo dormirci una notte intera per farlo passar.

A volte è talmente intenso di dover prendere un un'antidolorifico anche perché quando parte troppo forte tengo a respirare "corto, ".

Il dolore lo percepisco per lo più nella scapola destra, zona diaframma, fianco destro e centro schiena.

Sta andando a peggiorare... magari prima mi veniva solo una due volte al mese, ora un giorno si e due no... inoltre mi formicola il fianco destro e perciò non posso più dormire sul fianco destro.
Quando sto tanto seduta e poi mi alzo sento tanti " crack" zona lombare.
Sono rigida al mattino.
A parte il dolore alla schiena da anni...
ho fatto tutto... 3 egografie addome di cui una al pronto soccorso.

Raggi x torace.

Sana come un pesce.

Ho fatto la risonanza magnetica alla cervicale torace e dorsale, manca lombare.
È venuto fuori che ho una protusione focale posteriore mediana del disco intersomatico C4-C5.
Convessità del margine posteriore discale a livello C5-C6.

Analisi del sangue perfetti tranne il fatto di essere ipoglicemica, devo mangiare ogni due ore per non incominciare a tremare.

Inoltre mi risultano i trigliceridi bassissimi.

Sono in cura da un osteopata da sei mesi.

Il mio medico di base mi ha prescritto in passato delle vitamine del gruppo B per i nervi.

L'osteopata e anche il medico di base una volta escluso organi interni insistono in un problema di nervi e di postura.

Fatto sta che ho 26 anni... in passato credevo di morire d'infarto.

Oramai il dolore lo " conosco" e mi sto rassegnando a stare male.

Non ho nessun problema respiratorio.

È possibile che non ce niente che possa farmi stare meglio?

Inoltre è normale che nessuno mi dia una risposta al mio male?

Grazie infinite

[#1]  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Con tutti i limiti di un consulto virtuale come questo, cioè senza la possibilità di visitarla di persona, dopo aver letto quanto da lei riferito, mi sento di poter ipotizzare la possibilità che si tratti di una condizione riferibile ad una sindrome mio fasciale. Una consulenza reumatologica potrebbe essere utile in questo senso per negare o confermare una ipotesi del genere. Ne parli con il suo medico di medicina generale per le necessarie procedure di prenotazione. Cordiali saluti.
Mauro Granata

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio per la gentile risposta. Terrò conto del consiglio e cercherò di effettuare una visita dal reumatologo al più presto.

[#3]  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
;)
Mauro Granata

[#4] dopo  
Utente
Buona sera. Sempre per il dolore spiegato precedentemente, è venuto fuori da una risonanza fatta, di avere una " morfologia tondeggiante di 13mm al collo del femore" con lieve versamento articolare. Sono molto preoccupata ( non sono caduta) . Mi hanno detto che si possa trattare di un artrite giovanile o anche di altro molto peggio. Inoltre mi hanno detto come può essere tutto , come può essere niente. Aspetto gli analisi dei raggi al femore (data la diagnosi mi hanno effettuato dei raggi). Non sono stati molto chiari con me. Lei mi può dire di cosa si può trattare? Grazie mille in anticipo

[#5]  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Penso sia opportuno aspettare il risultato delle indagini. Cordialità
Mauro Granata

[#6] dopo  
Utente
Buonasera. Alla fine all'osso non ho niente. Il mio medico era sollevato. Mi hanno fatto fare una cura antinfiammatoria con delle punture e delle bustine per il versamento articolare. Ovviamente le punture per il dolore mi hanno aiutata molto. Secondo lei devo stare tranquilla? Mi hanno detto che magari è un qualcosa che ho sempre avuto e di non preoccuparmi. Grazie mille in anticipo

[#7]  
Dr. Mauro Granata

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2005
Penso non ci sia motivo di dubitare di quanto detto dai colleghi. Cordialità.
Mauro Granata