Utente 231XXX
a seguito di incidente stradale del 30/09/2011 riportavo frattura scomposta a piu rime dell'epifisi distale radiale con rima di frattura trasversale e verticale con interessamento della rima articolare.
In data 10/10/2011 ho subito un intervento di osteosintesi con placca e sei viti.
L'ortopedico vorrebbe chiudere la malattia con postumi.
la mia situazione attuale è la seguente:
- brutta cicatrice cheloide sul polso;
- mezzi di sintesi ancora presenti ( da valutare fra 6 mesi circa se rimuoverli)
- rigidità del polso
- algo parestesia e allodinia del 1° dito mano sinistra (ho fatto EMG , e non risultano anomalie al nervo).
Alla luce di quanto esposto, e dovendo sostenere visita medico legale da parte dell'assicurazione, volevo avere un'idea della percentuale di invalidità che è possibile riconoscermi.
la ringrazio anticipatamente

[#1] dopo  
Dr. Pasquale Bergamo

36% attività
4% attualità
12% socialità
SCALEA (CS)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2010
La valutazione del danno è il risultato di una indagine specialistica medicolegale che esamina tutti i parametri: osteo-articolari, mio-tendinei, sensitivio ed estetici, ecc. trasferendoli in una perizia. Pertanto le consiglio di rivolgersi ad uno specialista in Medicina Legale per farsi assistere come perito di parte.
Saluti
dr Pasquale Bergamo