Utente 764XXX
Egregio Dottore, il 24 febbraio u.s., mi hanno chiamato per la visita di revisione della legge 104, presso Asl di competenza di Milano, la dottoressa era molto veloce nel porre le domande, io la seguivo con fatica(mi ha chiesto il certificato dello psichiatra ma ne avevo uno non recente); avevo nel Verbale ora scaduto diagnosi
Disturbo Depressione Maggiore, e tuttora Paraparesi Spastica Ereditaria.
Vorrei sapere, dato che la Depressione non l'ho più, ma comunque sono sempre
con qualche sintomo giornaliero da gestire, soffro ultimamente al lavoro di stress
che mi da molta ansia e irritabilità, avendo anche la sindrome premestruale, vescica neurologica, assumo quotidianamente escitalopram gocce 5 al giorno, ossibutinina 1 + 1/2 pastiglia al giorno e clonazepam 12 gocce al mattino e alla sera come miorilassante, avendo i muscoli delle gambe rigidi, assumo anche aloe
acido lipoico, e gocce omeopatiche per avere un po' meno stanchezza, dato che soffro di stanchezza cronica, alla sera sono davvero molto stanca e anche nel fine settimana. Vorrei sapere da Lei dottore, se la legge 104 non mi sarà più data, anche se ho consegnato alla Commissione il documento del neurologo che diceva
opportunamente di dover usufruire di tale legge per non aggravare lo stress che ho
giornalmente, lavorativamente, e nei miei compiti quotidiani, cosa devo fare quando
mi arriverà il Verbale? Non voglio fare ricorso, posso ripresentare la domanda per la
l.104? Devo andare al Patronato? Ho comunque un'invalidità civile del 75 % con esenzione parziale del tichet per vescica neurologica e totale per fisioterapia per la Paraparesi spastica. Grazie per il suo gradito riscontro

[#1] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Gentile Signora,

considerato quanto riferisce, Le posso soltanto suggerire di attendere la notifica del verbale relativo alla verifica effettuata, e quindi decidere il da farsi, eventualmente col supporto di un Ente di Patronato.
Lei capirà che non è nelle nostre possibilità anticipare quale sarà il giudizio della Commissione.
Tenga presente comunque che ripresentando una nuova domanda corre il rischio che venga rivalutata anche la percentuale di invalidità.

Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]

[#2] dopo  
Utente 764XXX

Egregio dottore grazie per la sua gentile risposta.