Utente 243XXX
IL 21 FEBBRAIO U.S. MI E' STATO IMPIANTATO UN PACEMAKER BICAMERALE ED IL 13 MARZO U.S. HO CHIESTO IL RINNOVO DELLA PATENTE TIPO B CHE MI E' STATO CONCESSSO PER SOLI 6 MESI. SO CHE IL PACEMAKER NON INIBISCE LA GUIDA DEI VEICOLI. ALLORA PERCHE' SOLO SEI MESI? DOVRO' NECESSARIAMENTE RICOMINCIARE UN LUNGO ITER PER UN ULTERIORE RINNOVO ?DI QUANTI MESI?

[#1] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,

il Suo caso rientra probabilmente nella previsione del Regolamento di esecuzione e di attuazione del nuovo codice della strada - Decreto del Presidente della Repubblica 16 dicembre 1992, n. 495 (in Suppl. ord. alla Gazz. Uff., 28 dicembre 1992, n. 303), con le modifiche di cui al d.P.R. 16 settembre 1996, n. 610, nel punto che viene appresso riportato:
=================================================================
APPENDICE AL TITOLO IV
APPENDICE II
ART. 320
(MALATTIE INVALIDANTI)
1. Le malattie ed affezioni che escludono la possibilità di rilascio del certificato di idoneità alla guida sono quelle sottoindicate:
A. Affezioni cardiovascolari.
La patente di guida non deve essere rilasciata né confermata ai candidati o conducenti colpiti da un'affezione cardiovascolare ritenuta incompatibile con la sicurezza della guida. Nei casi dubbi, ovvero quando trattasi di affezioni cardiovascolari corrette da apposite protesi, il giudizio di idoneità verrà espresso dalla commissione medica locale che può avvalersi della consulenza di uno specialista appartenente alle strutture pubbliche. La commissione medica locale terrà nel debito conto i rischi o pericoli addizionali connessi con la guida di veicoli conducibili con le patenti delle categorie C, D, E.
==================================================================

Quindi il guidizio di idoneità alla guida Le può essere rilasciato dalla Commissione Medica Locale territorialmente competente, che baserà tale giudizio sulla Sua condizione clinica, tenendo conto delle eventuali manifestazioni della patologia cardiovascolare che abbiano incidenza sulla sicurezza nella guida.

La condizione di portatore di pacemaker di per sè, come Lei sottolinea, non rappresenta controindicazione alla guida; peraltro tale controindicazione può essere rappresentata dalla patologia cardiovascolare che ha richiesto l'impianto del pacemaker.

Un'ultima indicazione: avverso il giudizio della Commissione Medica Locale l'interessato può presentare ricorso al TAR o ricorso straordinario al Capo dello Stato, entro il termine massimo di 120 giorni; oppure, secondo un regime di tutela semplificato e presumibilmente più economico, sottoporsi a Sua richiesta e a Sue spese ad nuova visita medica presso gli organi sanitari periferici delle FF.SS..

In tale caso il nuovo certificato medico relativo alla visita dovrà essere prodotto direttamente agli uffici della MCTC, entro il termine massimo di 120 giorni, trascorso il quale non sarà più possibile presentare ricorso al TAR o al Capo di Stato e verrà convalidato il giudizio espresso dalla Commissione Medica Locale, che non potrà più essere modificato (Circolare n. 71348 del 06/09/2010 del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti).

Distinti Saluti.





Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]