Utente 243XXX
buonasera, scrivo in merito ad un chiarimento su diritto del malato a ricevere visite ed esami in tempi "brevi".
mia mamma 81enne con gravi problemi visivi (una trombosi per occhio e conseguente edema) con vista minima (circa un grado per occhio) e edema gigante su entrambi gli occhi, fatta da poco oct e campo visivo (dopo alcuni mesi di attesa), visto un peggioramento della situazione l'oculista chiedeva con urgenza d su impegnativa una fluoroangiografia.
rivolta al cup di persona, mi comunicavano che la prima disponibilita anche in caso di urgenza d era il 3/11/2012 !!
al cup non potevano far altro, e quindi ho preso questo appuntamento, ma, mi chiedo, in tutta franchezza e onesta, un cittadino con questi problemi gravi, perche deve perdere la poca vista che le rimane per questioni burocratiche?
esiste un modo per "far valere" un diritto che spero di avere ancora come persona che necessita di un servizio per preservare la salute e non uno sfizio?
qualcuno di voi, mi puo indicare cosa fare per anticipare i tempi di questo esame senza dover litigare con tutto l'ospedale o il cup? perche poi un medico, se chiede un esame in tempi di 30/60gg non viene praticamente considerato?
sono veramente delusa di questo sistema che permette di perdere la vista o magari la vita, solo perche.... non c'e spazio per fare un esame....
a volte, un animale e' spesso trattato meglio e curato in tempi minori...
grazie a chi vorra' chiarirmi quanto conta esattamente la vita e la salute al giorno d'oggi.. perche io .. non lo so davvero piu

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi D'Alessandro

24% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2011
Gentile Utente,
quello che evidenzia è un grosso problema dell'organizzazione del nostro servizio sanitario pubblico, che mostra carenze, che in alcune regioni sono enormi. Mi sembra assurdo dover attendere così tanto per una fluoroangiografia. Può cercare di ottenere l'esame presso strutture convenzionate, che in Italia sono veramente tante, pagando solo il ticket, se non esente. Io non posso darle suggerimenti nella scelta. Ma basta andare agli uffici delle sua ASL o fare una ricerca su internet e potrà avere le indicazioni necessarie. Auguri per la mamma.
dr Pieluigi D'Alessandro
Dr. Pierluigi DALESSANDRO