Utente 267XXX
Buongiorno, ho 42 anni recentemente ho dovuto lasciare il mio lavoro a causa della malattia di mia madre, (alzheimer) di grado grave. Premetto che sono una parrucchiera esperta ma ha causa di un secondo intervento avuto alla schiena ( ernia recidiva L5 S1, con neurolisi) e sotto consiglio dei medici ho dovuto abbandonare la mia carriera dopo 15 anni tra dipendenza e in proprio. In seguito ho lavorato nel settore commerciale, oggi sempre più difficile da realizzare sopratutto se hai una persona invalida e un'anziano da gestire e una casa da mandare avanti.
Ora il problema è questo oltre al lato economico, mio padre pensionato e la mamma prende solo l'accompagnamento, io vorrei lavorare ma con questa situazione potrei fare solo un lavoro da dipendente. Avendo iniziato subito come parrucchiera ho solo un diploma professionale, ma molta esperienza sul campo. L'unico lavoro che sono certa troverei immediatamente è tornare a fare la parrucchiera, ma con il rischio certo
di aggravare parecchio il problema alla schiena. Mi è stato riferito dai medici che la mia vertebra in quel punto è completamente marcia. La mia domanda è potrei con un'aggiornamento specialistico richiedere un'invalidità professionale per poter rientrare nelle categorie protette???

[#1] dopo  
Dr. Mario Corcelli

52% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2009
Gentile Signora,

per rientrare nell'ambito del collocamento protetto è necessario il riconoscimento di una percentuale di invalidità civile di almeno il 46%.
Nella domanda d'invalidità va fatta anche la richiesta di una specifica valutazione ai sensi della L. 68/99.
L'scrizione al collocamento protetto presso i Centri per l’impiego, è possibile se disoccupati, in mobilità o con contratto interinale.

Nel suo caso, non saprei dirle, senza vedere le radiografie e senza una visita, se lei raggiunge tale soglia.
Si rivolga ad un Patronato, che potrà farla visitare gratuitamente da un medico-legale, per valutare l'opportunità di inoltrare una domanda di invalidità civile.

invalidità civile e L.104/92
http://www.medico-legale.it/showPage.php?template=articoli&id=12
http://www.medico-legale.it/showPage.php?template=articoli&id=5

Cordiali saluti
Mario Corcelli, MD
Milano - specialista Medicina Legale e Igiene-Tecnica Ospedaliera
http://www.medico-legale.it

[#2] dopo  
Utente 267XXX

Io attualmente sono disoccupata dal Luglio 2011. La ringrazio mi rivolgerò al patronato che mi ha già aiutato per le pratiche della mamma.