Utente 175XXX
Salve,non so se la sezione e' giusta comunque,sono un ragazzo di 26 anni ed io e sopratutto la mia ragazza dobbiamo affrontare un'interruzione volontaria di gravidanza,ora dato che appena entrato nel reparto di ginecologia ed ostetricia l'infermiera mi ha praticamente cacciato fuori,vorrei sapere se questo atteggiamento e' legittimo cioe' se l'infermiere o il medico hanno il diritto di cacciarmi fuori dal reparto e anche dalla sala d'aspetto,giusto per sapere come devo comportarmi il giorno dell'intervento.GRAZIE

[#1] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,

l'accessibilità dei reparti di degenza è soggetta alle disposizioni delle Direzioni Sanitarie dei presidi ospedalieri.
E' comprensibile che in un reparto di Ginecologia ed Ostetricia, nel quale le degenti sono ovviamente di sesso femminile, vi siano restrizioni all'ingresso di accompagnatori di sesso maschile, dettate dalla tutela del pudore delle assistite.

Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]