Utente 607XXX
Salve volevo chiedere considerazioni e consigli sul mio caso e se è possibile (e conveniente) agire in giudizio:
Mi sono rivolto ad un dentista privato per l' estrazione di 2 denti del giudizio.
Prima di sottopormi all' estrazione ho chiesto se c'erano rischi e se mi conveniva andare in ospedale.... ma mi hanno rassicurato come se fosse tutto una banalità (e mi hanno convinto a effettuare l’ operazione nello studio dentistico).
Premetto che non ero affetto da particolari malattie di qualsiasi genere.
Il dentista mi ha rassicurato che in 2 minuti e mezzo avrebbe estratto il dente .... nella realtà non solo non mi ha estratto il dente ma mi ha bucato il seno mascellare(probabilmente ha sbagliato usando qualche leva) e ora il dente(o parte di esso) e nel mio seno mascellare, ora vuole mandarmi "in urgenza" in un ospedale a farlo estrarre .... il mio rischio è che il dente nel seno possa provocarmi una sinusite . Il dentista a parer mio mi ha detto molte inesattezze infatti appena fatta la "non estrazione" mi tranquillizzava dicendomi che era tutto nella norma. Io era spaventato infatti dopo l'operazione gli ho chiesto una dichiarazione scritta di quello che mi aveva appena fatto ma lui ha rifiutato la mia richiesta dicendomi che l' avrebbe fatta solo su richiesta di uno specialista(la dichiarazione la volevo far vedere ad un altro dentista o al mio medico di base per capire cos'era successo!).

Dal canto mio l'unica prova che ho sono le lastre pre-intervento e il dente che "ho ancora nel seno mascellare" .

Notare che nei successivi controlli fatti in questo studio dentistico non l' ho più trovato anche se doveva controllarmi ma mi ha fatto controllare sempre dai suoi assistenti che mi hanno raccontato che quello che mi è successo non è proprio "nella norma" forse sarebbe meglio definire il tutto come “una complicazione” ,e sempre i colleghi hanno ritenuto di dirmi che forse il dentista avrebbe dovuto elencarmi i rischi prima dell’ intervento dato che aveva le lastre e inoltre anche perché in presenza di rischi sarei andato in ospedale.
Grazie


Sicuramente non voglio pagare niente a questo dentista : infatti perché dovrei pagare per un estrazione non eseguita ?inoltre ora sto rischiando una sinusite !


Chiedo consigli sul da farsi valutando che probabilmente fra qualche mese dovrò per forza estrarlo in ospedale per i motivi citati precedentemente (sinusite).

Cordiali saluti

[#1] dopo  
37801

Cancellato nel 2010
detta cosi' non mi apre corretto il comportamento del collega odontoiatra e mi sembra che vi siano delle colpe. Come spesso ripeto, però, la mia valutazione ' "detta cosi'".Succede, non me ne voglia l'utente perchè è un'affermazione generica e non a lui riferita, che spesso le cose stiano diversamente
dott Sergio Funicello
Spec Medicina legale e Chir d'Urgenza
Dirigente medico legale ASL

[#2] dopo  
Dr. Emilio Nuzzolese

32% attività
0% attualità
12% socialità
BARI (BA)
MATERA (MT)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
Gent.mo Paziente,

vorrei esprimerle il mio punto di vista sia di odontoiatra-chirurgo che di odontoiatra-forense.

Il suo caso si presta a numerose valutazioni in merito ad eventuali responabilità. Trattandosi, però, di un tema delicato non è possibile intraprendere qualsiasi valutazione on line.

Certamente ogni estrazione dentaria non è esente da potenziali complicanze, soprattutto se si tratta di un dente del giudizio. Queste potenziali complicanze possono verificarsi indipendentemente da chi effettua l'intervento.

Visto la necessità di doversi sottoporre ad unovo intervento chirurgico valuterei l'opportunità di sentire il collega che le ha effettuato il primo intervento e verificare la sua disponibilità cercando un possibile dialogo.

Vista la situazione la prima cosa da fare sarà rimuovere il dente dal seno mascellare e poi, a cose guarite, rivalutare la situazione.

La saluto cordialmente.

Dott. Emilio Nuzzolese
Odontoiatra, Dottore di Ricerca
Chirurgia Orale, Odontologia Forense