Utente 327XXX
Gentile Dottore,
a seguito di un incidente stradale mi è stato diagnosticata la frattura particellare del III - IV e V dito. Vorrei gentilmente sapere, per non incorrere in un sottovalutazione assicurativadel danno biologico, a quanti punti legale corrisponde questo danno biologico.

Grazie e arrivederci

Gianmarco Marino

[#1] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,
nella valutazione del danno biologico percentuale in invalidità permanente per responsabilità civile da sinistri della circolazione stradale non viene considerata tanto la diagnosi delle lesioni, ma piuttosto gli esiti permanenti delle stesse.

Pertanto, l'apposita tabella di Legge (Tabella delle menomazioni alla integrità psicofisica comprese fra 1 e 9 punti di invalidità, le cosiddette “micro-permanenti”) Decreto 3 luglio 2003 del Ministero della Salute, non considera le "fratture parcellari" delle dita, ma le fratture con postumi permanenti obiettivabili, quali l'anchilosi rettilinea delle articolazioni interfalangee.

Ne consegue che alle lesioni che Lei descrive non corrisponde alcun punteggio percentuale di danno biologico.

Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]