Utente 110XXX
Ho avuto un infortunio sul lavoro alcuni anni fa con rottura del LCA, l'inail mi ha riconosciuto l'infortunio con postumi invalidanti, quindi a carattere permanente, e mi sono operato al legamento. Ora ho dei dolori al ginocchio infortunato, ed ho chiesto una visita ortopedica. Nel caso dovessi rioperarmi il legamento infortunato l'Inail è obbligata a riaprire l'infortunio? In caso affermativo qual è la procedura che devo fare per far riaprire l'infortunio? grazie

[#1] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,

la fattispecie riguarda il caso in cui, dopo un certo tempo dalla guarigione clinica si verifica una ricaduta per la stessa lesione riportata nell'infortunio.

In caso di ricaduta, il lavoratore informa il datore di lavoro sull'impossibilità di proseguire il lavoro a causa di uno stato di inabilità correlato all'infortunio occorso in precedenza e, contemporaneamente, richiede all'INAIL nuova visita ambulatoriale.
Il lavoratore può anche presentare il certificato del medico di base con cui si attesta l'avvenuta ricaduta, con tutti i riferimenti dell'infortunio pregresso.
È consigliabile effettuare entrambi gli adempimenti, per maggiore tutela.
Inoltre, nel caso in cui, entro dieci anni dall'infortunio guarito senza postumi o con postumi che non raggiungono il minimo indennizzabile, vi sia un peggioramento delle condizioni fisiche imputabile all'evento originario, ci si può rivolgere agli Enti di Patronato per una eventuale richiesta di revisione per aggravamento.

Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]

[#2] dopo  
Utente 110XXX

La ringrazio per la risposta, domani ho la visita ortopedica all'ospedale, nel caso l'ortopedico riscontra che mi devo nuovamente operare al LCA e chiaramente mi rilascia il certificato, come mi devo comportare? Devo contattare il mio direttore (lavoro in posta) e comunicargli che prossimamente devo rioperarmi facendo presente che si tratta di infortunio con postumi (6%) inviandogli il certificato ospedaliero, poi è lui che provvede a comunicare all'Inail? Faccio presente che l'infortunio è avvenuto nel 2005 e mi sono operato nel 2007, non ha scadenza la "riapertura" di infortunio?Grazie

[#3] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,

per quanto è a mia conoscenza, non esiste scadenza per le ricadute: le procedure delle ricadute sono gestite in base ad una prassi consolidata, in quanto non c’è norma giuridica che le disciplini.
Il caso che si verifica, se ho ben capito, è il seguente:
- il lavoratore infortunato, che ha da tempo ripreso l’attività, si deve sottoporre ad intervento chirurgico per ricaduta sulle lesioni già riconosciute ascrivibili ad infortunio nel 2005, e già operate nel 2007.
In tal caso occorre presentare, sia al datore di lavoro che allo sportello dell’Inail, la prescrizione dell’intervento chirurgico e il relativo foglio di ricovero: l'INAIL dovrebbe riaprire l'inabilità temporanea dalla data del ricovero.
Al termine del ricovero occorre inoltre produrre la copia della cartella clinica, e l'INAIL dovrebbe effettuare una nuova valutazione sui postumi alla stabilizzazione clinica.

Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]

[#4] dopo  
Utente 110XXX

Grazie per la cortese risposta.