Utente 358XXX
Salve,
il mio problema è particolare, non riesco ad urinare in presenza di forti rumori, soprattutto con la porta aperta del bagno e con la presenza del medico che deve controllare per l'esame tossicologico.
Il mio problema non è di tipo urologico, perchè ci riesco benissimo in altre condizioni anche in pubblico, è la presenza di qualcuno vicino che mi mette forte disagio ed ogni volta mi fà perdere o tempo, o proprio non arriva lo stimolo, così da non riuscire ad affrontare il test.
Volevo chiedere, siccome è un esame che devo ripetere più volte (causa ritiro patente), e che mi mette ogni volta in condizioni sempre più mortificanti da affrontare, è possibile legalmente chiedere al medico un alternativa?
Mi spiego: mi basterebbe essere chiuso nel bagno da solo per farla con tranquillità, sarei disposto a subire anche una perquisizione per vedere che non imbroglio, è solo la situazione che sta diventando un problema, perchè quando non ci riesco risulta come se non mi fossi presentato alla chiamata del test, e quando ci riesco, devo comunque aspettare di essere l'ultimo esaminato, e sperare nel silenzio totale da parte di tutti (cosa difficile), e comunque facendo perdere un bel pò di tempo a volte senza risultati.
E' possibile chiedere una perquisizione, o qualsiasi altro tipo di soluzione alternativa?
Chiarisco che non voglio spendere ancora soldi per una visita dallo psicoterapeuta per un tabù metale così stupido che si presenta solo in determinate condizioni,(non è paura di farla in pubblico, ma in presenza di qualcuno che ti osserva),soprattutto perchè gli attuali test per il riottenimento della patente mi costano un occhio ogni volta.
Voglio solo sapere se è possibile chiedere al medico legale un alternativa a questo problema, magari anche se c'è qualche legge o codice che il medico è tenuto a rispettare, perchè per esempio ho chiesto di cambiare bagno per uno più silenzioso, e mi hanno risposto categoricamente di no.
Ringrazio in anticipo tutto lo staff del sito.

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Golia

28% attività
20% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
SERIATE (BG)
CREMONA (CR)
PESCHIERA DEL GARDA (VR)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Buongiorno,

trattasi di un problema organizzativo che , a mio parere, può essere risolto nel rispetto di tutte le norme medico-legali e della discrezionalità, provi a parlarne direttamente con il medico e certamente sarà trovata una soluzione. Il cambio di bagno (più silenzioso sembra la soluzione migliore.

Saluti
Dr. Maurizio Golia Specialista Medicina Legale e Medicina Preventiva Lavoratori tel. 339/7303091
Brescia - Cremona - Bergamo - Verona