Utente 425XXX
Buongiorno, anni fa ho subito un intervento di asportazione di testicolo a causa di tumore, e successivamente in seguito a domanda di invalidità civile mi venne riconosciuto il 67%, tre anni fa mi sono iscritto al Collocamento Obbligatorio ai sensi della Legge 68/99 presso il Centro per l'Impiego; un anno fa lo stesso CPI mi ha comunque mandato presso l'USL locale / INPS per la diagnosi funzionale (tipi particolari di lavoro che si possono svolgere o accesso ai cosiddetti percorsi di collocamento mirato). Nel verbale conclusivo dell'INPS è evidenziato che sto bene ed è presente la dicitura "NON sussiste lo stato invalidante utile ai fini del collocamento mirato"; vorrei sapere in quale maniera interpretare tale verbale, e cioè se posso ancora considerarmi iscritto al Collocamento Obbligatorio conservando il 67% (nel verbale del 67% non era prevista revisione ed in questi anni non sono mai stato chiamato a visita di revisione della %) senza limitazioni sui tipi di lavoro che posso fare, cioè senza accesso al collocamento mirato, oppure se ho una nuova percentuale al di sotto del 46%, oppure se conservo il 67% ma non ho più diritto all' iscrizione alle Categorie Protette/Collocamento Obbligatorio, oppure se è il CPI che si riserva la facoltà di mantenermi comunque iscritto al Collocamento Obbligatorio
Vi ringrazio anticipatamente

Cordiali saluti

[#1] dopo  
Prof. Pietro Rinella

24% attività
20% attualità
12% socialità
CATANIA (CT)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2012
Invalidità inferiore al 46% (11% ?)
Prof. Pietro Rinella