Utente 122XXX
Salve! Desideravo gentilmente conoscere qualche informazione in merito alla questione della possibilità di poter ottenere il rinnovo della patente categoria AB senza prescrizioni. Ho cinquantanni e nella mia vita ho avuto tre manifestazioni epilettiche: nel 1984, 1985 e 1986. Dall’ultima sono sempre stato annualmente monitorato e “mantenuto” con terapia a base di Depakin e Gardenale. Dal 1986 non ho avuto più crisi e ho potuto condurre una vita regolare, anche se ho continuato e continuo ad assumere regolare terapia.
La patente di guida mi è stata sempre regolarmente rinnovata ogni due anni e senza alcuna prescrizione. Nel 2008 ho avuto una problematica cardiaca che ha richiesto l’applicazione di tre stend coronarici. Anche quest’ultima patologia è attualmente sotto monitoraggio e non da fortunatamente problemi di sorta.
Qualche giorno fa mi sono recato davanti alla CML per rinnovare la patente. Mi è stata rinnovata con esito positivo (come sempre!), con l’applicazione però delle seguenti prescrizioni: 61, 64, 66 e 68. Faccio presente di non svolgere un lavoro che richieda sforzi fisici (sono un insegnante).
Poiché il quadro clinico è invariato rispetto agli anni precedenti, come certificato da documentazioni specialistiche rilasciate da strutture pubbliche, desideravo avere la seguente informazione: L’APPLICAZIONE DELLA PRESCRIZIONE 61 (GUIDA IN ORARIO DIURNO) COMPORTERA’ LA POSSIBILITA’ DI POTER GUIDARE SOLO SINO AL TRAMONTO O ANCHE SINO ALLE 22:00, DATO CHE PER IL CODICE DELLA STRADA L’ORARIO DIURNO VA DALLE 7 ALLE 22:00? INOLTRE, DATO CHE LE CONDIZIONI SONO IDENTICHE A QUELLE DEL PASSATO (CIOE’ STABILI E SENZA ALCUN PEGGIORAMENTO), MI SONO STATE IMPROPRIAMENTE ATTRIBUITE DELLE PRESCRIZIONI DA UN MEDICO RELATORE CHE HA VISIONATO LA MIA DOCUMENTAZIONE FORSE CON TROPPA FISCALITA' E RIGIDITA'? ESISTONO GLI ESTREMI PER FARE UN RICORSO?
Grazie anticipatamente a chi mi vorrà dare una mano

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Golia

28% attività
4% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
SERIATE (BG)
CREMONA (CR)
PESCHIERA DEL GARDA (VR)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
Buongiorno,

il caso è complesso, bisognerebbe analizzare la documentazione relativa alle sue patologie, in ogni caso il ricorso è possibile presentando domanda alla Commissione della RFI di riferimento.
Per quanto riguarda l'orario, quello che fa fede è il codice della strada, ma la prescrizione sanitaria è intesa come "guida in orario diurno", quindi in caso di incidenti serali potrebbe avere problemi assicurativi.

Cordiali saluti
Dr. Maurizio Golia Specialista Medicina Legale e Medicina Preventiva Lavoratori tel. 339/7303091
Brescia - Cremona - Bergamo - Verona

[#2] dopo  
Utente 122XXX

Egregio dr. Golia, la mia preoccupazione pratica è di questo tipo: se, ad esempio, una pattuglia dei Carabinieri mi ferma alle 21:00 incorro in una sanzione? Oppure l'unico problema potrei averlo con la copertura assicurativa in caso di tamponamento o di sinistro? (Non vado tanto fuori città e, quindi, non ho alcun problema se non quello,di sentirmi come agli "arresti domiciliari")