Utente 110XXX
Buongiorno, Gentili Prof.
Avrei bisogno di un consiglio circa la mia attuale situazione.

Premesso che a marzo corrente anno sono stata riconosciuta invalida civile nella misura del 70%.
In seguito a ciò ho presentato istanza per il collocamento mirato e la relazione conclusiva riporta:” Attualmente non sussistono capacità lavorative da rivedere tra 6 mesi”, preciso che in data di visita mi è stato chiesto se lavorassi, e risposi no al momento.


Nell' attesa del esito mi sono prodigata attivamente alla ricerca di un lavoro, e con mia grande felicitazione ho ottenuto riscontri positivi.
Un' azienda sarebbe disposta ad assumermi come categoria protetta, aspettavamo la relazione conclusiva.
La mia domanda è: questo “ fermo lavorativo” è tassativo?
Una visita con un medico del lavoro, con relativa mansione e orari, potrebbe darmi l' approvazione?
(Receptionist – Part time)
Posso presentare ricorso?
Se la mia assunzione fosse avvenuta prima della redazione del verbale, sarebbe valevole?
Ho un impegno scritto con data antecedente il verbale eravamo in attesa della relazione.
Volevo precisare che sulla documentazione sia invalidità che collocamento, era segnalato il fatto che fossi in attesa di radioterapia precauzionale, ma visti i controlli successivi, non è stata necessaria. Prossimo controllo oncologico follow up ottobre.
Scusatemi ma io non so come gestire la situazione: Non posso lavorare, non ho diritto al trattamento pensionistico, cosa dovrei fare??
Mi scuso per la lunghezza del post, ma avevo bisogno di rendere un quadro quanto più chiaro possibile.
E non per ultimo, volevo ringraziarzVi per la disponibilità, la cortesia e la pazienza che ci offrite.
Grazie e ancora mille volte grazie.

In attesa di riscontro, Cordialmente saluto

[#1] dopo  
Dr. Franco Deidda

20% attività
4% attualità
0% socialità
ORISTANO (OR)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2008
potrebbe far ricorso al predetto verbale, oppure chiedere una visita dal medico del lavoro che ne attesti l'idoneità alla specifica mansione. Inoltre quale sarebbe la ragione della inidoneità a sei mesi, quale patologia? Saluti
Dr. Franco Deidda

[#2] dopo  
Utente 110XXX

Gentilissimo Dr Deidda
La ringrazio per la risposta.
La diagnosi sul verbale d invalidità è la seguente: Leiomiosarcoma cutaneo G1-G2 della coscia cutanea infiltrante l'ipoderma operato, fibromialgia, eccesso
ponderale, artrosi cervicale.
La Commissione Medica riconosce l'interessato:
INVALIDO con riduzione permanente della capacità lavorativa dal 34% al 73% (art. 2 e 13 L.118/71 e art 9
DL 509/88)
Percentuale: 70 %.

Posso quindi prenotare una visita con il medico del lavoro e ottenere l'idoneità per iniziare a lavorare?
Sinceramente non mi aspettavo un' inabilità temporanea (vista la diagnosi). In fase di revisione l' esito potrà protrarsi o verrà modificato?
Quali indicazioni hanno portato al risultato di una tale richiesta?

In attesa la ringrazio e cordialmente la saluto.