Utente 616XXX
Gentili dottori,
vorrei sapere se l'aver sofferto di depressione endoreattiva per 6 mesi (completamente superata da un anno, con sospensione di tutti i farmaci) può essere oggi motivo di mancato rinnovo della patente di guida. Se non erro il certificato anamnestico da compilare a cura del medico obbliga a segnalare (cito dal modello di certificazione) "pregresse condizioni morbose
che possono costituire un rischio attuale per la guida". Se a giudizio del medico la patologia PREGRESSA non costituisce rischio attuale per la guida, è comunque tenuto a segnalarla nel certificato, anche se pregressa? Non capisco come una patologia pregressa (che per definizione non é più in atto) possa costituire motivo ATTUALE di rischio per la guida...
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Golia

28% attività
16% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
SERIATE (BG)
CREMONA (CR)
PESCHIERA DEL GARDA (VR)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Buongiorno,

il certificato anamnestico è compilato dal curante solo per il rilascio della prima patente, nei rinnovi successivi è il paziente che deve compilare e sottoscrivere, davanti al medico monocratico, un'autocertificazione in base alla patologie da cui è affetto e da eventuali farmaci che assume.

Cordiali saluti
Dr. Maurizio Golia Specialista Medicina Legale e Medicina Preventiva Lavoratori tel. 339/7303091
Brescia - Cremona - Bergamo - Verona

[#2] dopo  
Utente 616XXX

La ringrazio molto dott. Golia.
Un ultimo chiarimento se permette. In sede di rinnovo la patologia "pregressa" va comunque dichiarata? Nel caso specifico, quali potrebbero essere (se ce ne sono) le conseguenze per la pregressa patologia? Potrebbe essere di aiuto premunirsi di certificazione specialistica che attesti la guarigione?

[#3] dopo  
Dr. Maurizio Golia

28% attività
16% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
SERIATE (BG)
CREMONA (CR)
PESCHIERA DEL GARDA (VR)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Buongiorno,

se la patologia pregressa è di vecchia data e si è già da tempo risolta non è necessario sia dichiarata.

Certamente avere il certificato dello specialista con indicata la guarigione clinica sarebbe la soluzione del problema anche per il medico monocratico.

cordiali saluti
Dr. Maurizio Golia Specialista Medicina Legale e Medicina Preventiva Lavoratori tel. 339/7303091
Brescia - Cremona - Bergamo - Verona