Utente 478XXX
Leggera scogliosi della S cervicale e della torsione dorsale degenerazione del disco spondilosi e osteocondrosi della C4 C5 il disco in C6 C7 è malformato con stenosi del canale del midollo avanzata a destra senza mielopatia.In c5 c6 degenerazione dell osso con schiacciamento della radice del nervo c6 a destra piccola erniazione t8 t9 e t10 t11 erniazione a destra.Protrusione del disco L1 l2 erniazione con grave schiacciamento delle radici nervose in l4 l5 e l5 s1.
In ospedale mi è stata diagnosticata un insufficenza cardiaca con F.E. 46% e ipertensione quindi prendo beta b. E ace inibitori il mio dottore mi ha segnalato all invalidità visto che ho anche parestesie alla mano destra, alla spalla forti dolori anche al torace è non parliamo dell osso sacro che si addormenta quando sono seduto il bacino sempre con questa sensazione di aghi e dolori allo stinco verso il polpaccio sinistro e entrambi i ginocchi ma non sempre a giorni diciamo la testa mi diventa pesante e il collo è sempre dolorante 24 ore su 24 ecc.. lei cosa ne pensa io faccio lo chef di cucina in svizzera un lavoro mediamente pesante ma molto stressante sarebbe il caso di cambiarlo o c è la possibilità di una percentuale di invalidità parlo ovviamente per quanto riguarda l italia

[#1] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,
se ha sufficienti contributi versati all'INPS, può presentare istanza per il riconoscimento di invalidità (legge 222/1984), ma l'importo dell'assegno eventualmente ottenibile è modesto rispetto a quella che può essere la retribuzione di uno chef.
Lo stesso dicasi per il settore invalidità civile, per il quale esiste inoltre un tetto reddituale che, se superato, non consente di fruire del già misero assegno; pure per il collocamento nelle liste delle categorie protette è necessaria la disoccupazione, e non dà certo garanzie di mantenimento di un adeguato tenore di vita, al quale credo non voglia rinunciare.

Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]

[#2] dopo  
Utente 478XXX

Mi consiglia quindi di accettare una riformazione professionale in un lavoro più leggero? ho solo 20 anni di contributi ma qua in sviz ho diritto a questa riformazione professionale quello che mi chiedo se sono abbastanza invalidanti come patologie? la ringrazio anticipatamente per la risposta

[#3] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,
senz'altro le infermità che ha descritto sono invalidanti, ma non al punto da comportare la totale e permanente inabilità lavorativa; ma anche se per ipotesi la ottenesse, sarebbe comunque penalizzato economicamente, perché dovrebbe cessare dall'attività lavorativa, e l'importo della pensione sarebbe molto inferiore a quello di un'eventuale retribuzione in un nuovo lavoro in Svizzera, per quanto posso ipotizzare.

Ancora Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]