Utente 503XXX
Buongiorno, sono una ragazza di 29 anni con diabete tipo 1 dal 1999, tiroidite di Hashimoto dal 2003 ed epilessia dal 2010.Per quanto concerne il diabete mi ritrovo, all'ultimo controllo di giugno, con una glicata di 7.4, Tiroidite sotto controllo ed ultima crisi epilettica nel 2012.
All'ultima visita medica per il lavoro, mi è stato chiesto per quale motivo non faccio parte delle categorie protette. io ho sempre saputo che con un diabete con buon controllo e senza complicanze non sarei mai rientrata nelle cat. protette. Viste le altre due patologie, sapete dirmi se potrei rientrare?
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,
a mio parere un soggetto diabetico senza complicanze, affetto da pregressa tiroidite di Hashimoto in follow-up e da epilessia senza crisi da sei anni, difficilmente viene valutato "invalido civile con riduzione della capacità lavorativa superiore al 33%", e quindi a maggior ragione è improbabile che raggiunga la percentuale del 46% per rientrare nelle cosiddette "categorie protette".
Tra l'altro, l'inserimento nelle liste speciali può essere ambito da chi non è in attualità di lavoro, ma da quanto riferisce non dovrebbe essere il Suo caso, atteso che se ha già un rapporto di lavoro non ne trarrebbe alcun beneficio concreto.

Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]

[#2] dopo  
Utente 503XXX

La ringrazio per la risposta. Ma la tiroidite non è pregressa. Mi è venuta come conseguenza del diabete tipo 1.
Cambia qualcosa?!?!

[#3] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,

da quanto ha riferito mi pareva di capire che la funzione tiroidea fosse ben controllata; ma anche se non lo fosse, qualche punto in più non Le cambierebbe granché, soprattutto perché l'unica forma di ipotiroidismo che è ben valutabile in invalidità civile è quella congenita associata a ritardo mentale e disturbi dello sviluppo somato-psichico (100%), ma non è certo il Suo caso.

Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]