Utente 510XXX
Buongiorno, a seguito di sinistro ho effettuato, su indicazione del medico, RMN, dove viene evidenziata:
Piccola rottura focale a tutto spessore perinserzionale anteriore (5mm di diametro) del tendine sovraspinato.
Integri piccolo rotondo e sottospinato.
Fine irregolarità della puleggia del tclbb che, a tale livello, che sembra tendere alla sublussazione in assenza
di segni di rottura delle fibre del sottoscapolare.
Verrò sottoposto ad intervento chirurgico.
Posseggo una assicurazione personale sugli infortuni, che fa riferimento alle tabelle ANIA.
Volevo sapere gentilmente, in linea generica, quale potrebbe essere il range di punti di invalidità previsti.grazie

[#1] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,
nella tabella infortunistica ANIA di invalidità permanente la menomazione "rottura del muscolo sovraspinato" non è riportata; pertanto, per avere indicazioni sulla percentuale indennizzabile deve leggere nella polizza quanto previsto per la valutazione delle menomazioni non riportate nella tabella ANIA (di solito si fa riferimento alla riduzione della capacità lavorativa dell'assicurato, ma sono possibili altre modalità).
Tenga presente che, essendo la menomazione emendabile con intervento, tale aspetto andrà pure considerato nella quantificazione dell'indennizzo.

Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]

[#2] dopo  
Utente 510XXX

Buonasera, mi scuso,ho erroneamente detto come riferimento ANIA, ma in realtà è INAIL. L assicurazione non prevede franchigie, ma un tot a punto di invalidità.
Mi saprebbe dire il range eventuale a grandi linee?

[#3] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,
anche le tabelle INAIL (sia quella del 1965, sia quella del 2000) non riportano l'infermità tra le voci tabellate, per cui il riferimento è sempre quello alla riduzione della capacità lavorativa dell'assicurato.
Tenendo conto che sarà effettuato un intervento correttivo, la menomazione ipotizzabile a mio parere non è superiore ad una manciata di punti percentuali (due- tre), ma potrebbe anche essere zero punti, se la spalla riacquista una funzionalità accettabile.
In casi come questo esiste una notevole discrezionalità del liquidatore, anche tenuto conto che in caso di discordanza con l'indennizzo offerto solitamente si dovrebbe fare ricorso ad un arbitrato, il cui costo per l'assicurato sarebbe ben superiore all'entità dell'indennizzo differenziale, pur senza garantire un esito favorevole.

Ancora Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]

[#4] dopo  
Utente 510XXX

Buongiorno dottore,

volevo farle questo quesito, sempre inerente al sinistro:
la mia assicurazione mi riconosce, oltre ai punti di invalidità, una diaria per inabilità temporanea assoluta (prescritta dal medico all'atto delle dimissioni).
L'inizio della riabilitazione durante questo periodo, può comportare la fine dell'inabilità assoluta anticipatamente?
Ipotizzo, 30 gg di inabilità assoluta temporanea, se inizio la riabilitazione dopo 10 gg, l'assicurazione può contestarmi i 30 gg di diaria e tramutarmeli in soli 10?

[#5] dopo  
Dr. Nicola Mascotti

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2010
Spett.le Utente,

a rigori l'inabilità assoluta comporta l'impossibilità ad effettuare anche attività minime.
Tuttavia se la riabilitazione avviene inizialmente mediante una fisiokinesiterapia passiva (solitamente applicata nella prima fase di un protocollo riabilitativo, mediante esercizi e mobilizzazioni articolari effettuate dal fisioterapista senza reclutamento muscolare del paziente), anche per tale periodo potrebbe configurarsi l'inabilità assoluta.

Distinti Saluti.
Nicola Mascotti,M.D.

[Si prega di non richiedere valutazioni o stime del grado di invalidità]