Utente 993XXX
Buongiorno,
vorrei sapere se l'azospermia totale e quindi l'infertilità meschile siano considerate patologie invalidnati. Se si, quale percentuale di invalidità posso ottenere con il riconoscimento della patologia? Ho cercato nelle tabelle Ministeriali ma non vi ho trovato menzione. Mi pare strano visto l'impatto, soprattutto psicologico, oltre che nella vita di coppia, che provoca questa malattina.
Grazie per l'aiuto,
Alberto

[#1] dopo  
37801

Cancellato nel 2010
per me varrebbe 6604 (35%)cui sommare una nevrosi depressiva endoreattiva media o grave cod. 2205/2206 (se vi è una nevrosi a seguito della incapacità a procreare e se questa è accertata da una visita psichiatrica pubblica.Il che vuol dire che si va dal 48 (35+25) al 56% se grave.(35+40)Attenta la somma non è aritmetica
dott Sergio Funicello
Spec Medicina legale e Chir d'Urgenza
Dirigente medico legale ASL

[#2] dopo  
Dr. Maurizio Golia

28% attività
4% attualità
12% socialità
BRESCIA (BS)
SERIATE (BG)
CREMONA (CR)
PESCHIERA DEL GARDA (VR)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2007
A mio parere è da considerare "non invalido". Se poi ha altre patologie certificate da strutture pubbliche, allora è diverso.

Dr. M. Golia -medico legale e del lavoro- Brescia
Dr. Maurizio Golia Specialista Medicina Legale e Medicina Preventiva Lavoratori tel. 339/7303091
Brescia - Cremona - Bergamo - Verona

[#3] dopo  
37801

Cancellato nel 2010
perchè una incapacità a procreare è solo nella donna? Ormai da anni sappiamo che la impotentia generandi è divisibile al 50% tra i due sessi.
Nei maschi, mancanza screening varicocele militare, è destinata ad aumentare.
Resto dell'idea che in sede commissione vada trattata equiparandola a perdita utero nella donna e sindr depressiva.
Lo faccio da anni e sono state tutte accettate sia dalla vecchia CMV INPDAP sia dalle attuali dell'INPS
dott Sergio Funicello
Spec Medicina legale e Chir d'Urgenza
Dirigente medico legale ASL