Utente 323XXX
Buongiorno, mia madre a causa di dolori ossei rivelatosi poi essere delle metastasi di un probabile tumore al polmone (dobbiamo ancora finire di indagare) ha eseguito da maggio ad oggi i seguenti esami:
- rx schiena (maggio - giugno)
- risonanza magnetica schiena (22 agosto)
- tac testa - collo - addome (29 agosto)
- mammografia (29 agosto)
- rx panoramica dentaria per cura radioterapica
- scintigrafia ossea (20 settembre)
- Pet (che farà il 6 ottobre)

Mi chiedo se questi esami fatti così tutti insieme possano, in termini di radiazioni, essere ancora più dannosi o aggravare la condizione di mia mamma e se potevamo evitarne alcuni.
Per esempio la PET può sostituire la scintigrafia per l'individuazione di metastasi ossee? (Sono state richieste da due medici differenti, la prima per evidenziare le metastasi, il secondo per approfondire il discorso polmonare che alla TAC non era emerso bene)
La mammografia poteva essere evitata per indagare il seno visto che lo stesso pomeriggio aveva la TAC?
Sono molto in ansia perchè inizialmente, nella confusione (non riescono a capire da dove vengono le metastasi), abbiamo chiesto due consulti differenti e i medici non si sono parlati tra loro;

Grazie per la gentile risposta.

[#1]  
Dr. Casimiro Simonetti

32% attività
16% attualità
12% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2016
Caro Utente, come ho spesso già scritto, esiste un criterio indiscutibile: il rapporto rischio-beneficio.
nel caso di Sua madre si configura una diagnosi di patologia tumorale, pertanto gli approfondimenti diagnostici richiesti sono non solo giustificati, ma assolutamente imprescindibili.
Maggiormente in dettaglio: la PET-TC è il "gold standard" per il mappaggio accurato dei possibili focolai di malattia neoplastica; l'esame RM è il più sensibile per il riconoscimento delle localizzazioni scheletriche di patologia tumorale, e comunque NON comporta l'uso di radiazioni ionizzanti; senza l'esame TC eseguito non si sarebbe potuti arrivare alla diagnosi di patologia neoplastica; la mammografia, assieme alla ecografia ed all'esame RM "mirato" sono le uniche indagini idonee alla valutazione accurata e dettagliata delle patologie mammarie.
Dr. Casimiro Simonetti
http://www.villastuart.it/i-nostri-medici/dottor-casimiro-simonetti?rq=simonetti