Utente 147XXX
Vorrei chiedere cortesemente un vostro parere su questi risultati di laboratorio:
analisi del sangue - dosaggio con metodo radioimmunologico:
anticorpi antireoglobulina 134
anticorpi antiperossidasi 3000.
Effettuata inoltre indagine ecografica con il seguente risultato:
tiroide di dimensioni appena aumentate ad ecostruttura diffusamente e finemente disomogenea, priva di formazioni nodulari.
Qualche linfoadenomegalia laterocervicale sinistradi aspetto regolarmente fusato.
Chiedo gentilmente a cosa e'dovuto anticorpi perossidasi cosi' alti.
Nel ringraziare anticipatamente i migliori saluti

[#1]  
Prof. Salvatore Ripa

24% attività
0% attualità
8% socialità
ROMA (RM)
MILANO (MI)

Rank MI+ 32
Iscritto dal 2000
Gentile Signore,
lei ha una tiroidite autoimmune,probabilmente cronica (Hashimoto),diagnosticabile dagli anticorpi anti-perossidasi elevati e dalla disomogeneità riscontrata all'ecografia.
Per avere un quadro completo,avrei saputo con piacere i dati relativi a FT3,FT4,TSH,Tireoglobulina.
Per la terapia,mi permetto di ricordarle le possibilità offerte dall'Omotossicologia (vedi <a href="http://www.studiomedicoripa.com/">studiomedicoripa.com</a>)che,senza dare effetti collaterali,permette non solo di curare la tiroidite (il controllo va fatto dopo 2-3 mesi di terapia ripetendo FT3,FT4,TSH,Tireoglobulina,anticorpi anti-tireoglobulina e anti-perossidasi,ecografia tiroidea),ma anche di regolarizzare,quando alterata,la funzionalità tiroidea.
Cordialmente
Dr.Salvatore Ripa
PROF. SALVATORE RIPA
SPEC.ENDOCRINOLOGIA-SC.ALIMENTAZIONE
STUDI A ROMA E MILANO
TEL.06/8546702 FAX 06/83760282

[#2]  
Giuseppe Ielo
Medico Chirurgo
Specialista in Ecografia
Specialista in Endocrinologia
Specialista in Medicina Nucleare
Via Ariosto, 9
24047 Treviglio (Bg)
Tel. 0363-41183
Mobile 333-3164013

Egregio Utente 1473,
mi scuso innanzitutto per il ritardo con il quale Le rispondo, la parzialità dei dati che ci ha fornito non consente alcuna valutazione né diagnostica né Clinica.
I valori degli anticorpi antitiroide si innalzano sia nel caso di una flogosi tiroidea (sic et simpliciter), come di una eventuale patologia autoimmune, come ancora di uno stato iperfunzionale della tiroide (morbo di Basedow, per esempio).
Inoltre, stia tranquillo che, qualora ne avesse bisogno, la opoterapia di sostegno o di sostituzione con L-Tiroxina non da, non ha mai dato e non darà mai, se ben dosata da Medici esperti, effetti collaterali.
Gradisca i miei saluti.
Dottor Giuseppe Ielo