L'area di Medicina non Convenzionale è riservata ai soli perfezionati in tali discipline, quindi non sarà possibile ricevere risposte da altri specialisti. Teoria e pratica delle discipline di Medicina non Convenzionale ad oggi non sono ancora sostenute da sufficiente sperimentazione scientifica e sono disciplinate dal codice di deontologia medica (art. 15)

Utente 128XXX
Salve,
Vi vorrei chiedere 1 informazione. Il mio omeopata, in vista del travaglio, mi ha consigliato di prendere Apermus. Dalla 38 settimana 5 granuli 3 volte al giorno, poi durante il travaglio 5 granuli ogni 15 minuti. Più 1 dose di arnica 200CH verso la fase di maggiore dilatazione e 1 dose di arnica 200CH dopo il parto.
E' sufficiente secondo Voi?
Vi chiedo inoltre: sono nella 36esima settimana e oggi ho ritirato l'esito del tmpone risultato ahimè positivo. Ciò significa chepotrei avere la rottura delle acque prima del termine. E' comunque consigliabile assumere Apermus secondo Voi? Inoltre il tampone positivo significa anche che al momento del ricovero mi dovranno fare delle flebo di antibiotico per evitare il rischio di contagio al feto durante la nascita.
Secondo Voi potrebbero esserci effetti collaterli tra i rimedi omeopatici e le flebo mediche? In reparto non sono assolutamente esperti di omeopatia e non vorrei fare "miscele" strane che mi arrecano più effetti negativi che altro.
Attendo un Vostro getile riscontro.
Saluti

[#1] dopo  
79426

Cancellato nel 2010
Gentile utente,
può stare tranquilla, i rimedi omeopatici non interferiscono con le flebo o con altri farmaci. Segua pure fiduciosa le indicazioni del suo medico curante.

Cordiali saluti
Dr. Tancredi  Ascani
Medico omeopata unicista

www.omeosan.it