L'area di Medicina non Convenzionale è riservata ai soli perfezionati in tali discipline, quindi non sarà possibile ricevere risposte da altri specialisti. Teoria e pratica delle discipline di Medicina non Convenzionale ad oggi non sono ancora sostenute da sufficiente sperimentazione scientifica e sono disciplinate dal codice di deontologia medica (art. 15)

Utente 223XXX
Esistono delle alternative valide (che non siano imbrogli o ciarlatanerie) per il disturbo bipolare in grado di sostituire il trattamento psicofarmacologico?
Se sì, qual è la loro efficacia?
Sono in grado di 'guarire' il disturbo oppure si limitano, come nel caso della terapia psicofarmacologica, a tenere sotto controllo i sintomi senza però portare ad una effettiva guarigione?

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Scuotto

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
8% attualità
20% socialità
COMO (CO)
SARONNO (VA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile signore,
nell'ambito delle medicine non convenzionali sono proposte terapie di affiancamento e supporto, ma NON alternative, alla terapia farmacologica convenzionale per il disturbo bipolare.
Cordiali saluti.
Alessandro Scuotto, MD, PhD.