L'area di Medicina non Convenzionale è riservata ai soli perfezionati in tali discipline, quindi non sarà possibile ricevere risposte da altri specialisti. Teoria e pratica delle discipline di Medicina non Convenzionale ad oggi non sono ancora sostenute da sufficiente sperimentazione scientifica e sono disciplinate dal codice di deontologia medica (art. 15)

Utente 131XXX
Salve ho 39 anni e sono da anni in cura per ansia, panico e sintomi depressivi da 2 anni peggiorati. Attualmente prendo zoloft, anafranil e sereupin ma con modesti risultati. Per questo ho scelto di affiancare una cura omeopatica che l'omeopata mi assicura non interferisce con quella dello psichiatra. Dopo 2 mesi di cura omeopatica mi sono sentito meglio solo che all'ultimo consulto la cura è stata cambiata. L'omeopata presuppone che tutti i miei problemi derivino dallo stomaco e dalla sua eccessiva sensibilità e motilità e mi ha prescritto 2 sciroppi (epativo prima dei pasti e desmophit dopo i pasti) e nux vomica 1MK monodose 1 volta ogni 10 gg. Volevo sapere da voi visto che dopo 2 gg dell'ultima cura ho avuto un forte aumento di ansia con attacco di panico, se effettivamente può esserci una correlazione tra la cura omeopatica e il peggioramento (dopo il quale l'ho interrotta)o se è stato solo un caso, e qual'è nel mio caso la valenza cioè il motivo per cui è stata impiegata nux vomica MK. Gli sciroppi mi si è detto servono per disintossicare il fegato. Grazie

[#1] dopo  
Dr. Riccardo Ferrero Leone

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,

non è facile dire se il suo aggravamento è casuale o dovuto all'assunzione di Nux Vomica MK (o 10MK?) anche perchè lei ha "giustamente" sospeso la cura; doveva informare il suo curante dell'accaduto e sentire le sue indicazioni in merito.
Se il collega ritiene lo stomaco al centro delle sue sofferenze (secondo un'impostazione energetica-non convenzionale) ha molto senso assumere Nux Vomica in alta dinamizzazione; il medicinale ha un'azione importante sulla funzione gastrica e in alta dinamizzazione coinvolge la persona nella sua totalità.
Gli sciroppi sono di disintossicazione epatica, corretto.

Cordialmente.
Dr. Riccardo Ferrero Leone
Omeopatia-Omotossicologia-Nutrizione clinica

[#2] dopo  
Utente 131XXX

Grazie dottore per la celere risposta e per le delucidazioni che mi ha dato sulla nux vomica. Essendo avvezzo all'uso di psicofarmaci ho imparato a non fare dei cambiamenti di cura senza chiedere parere del medico, però sono stato costretto a chiedere un parere in questa sede e a sospendere la cura perchè fino al 5 dicembre l'omeopata che mi segue non è reperibile, e avrei preferito che fosse stato lui a spiegarmi i motivi dell'utilizzo del rimedio in questione. Purtoppo non è gran che loquace da questo punto di vista. Nel precedente messaggio però forse sono stato poco chiaro, nel senso che avevo si iniziato la cura da 2 giorni, ma prendendo solo gli sciroppi e non avevo ancora assunto la nux vomica. Quindi se mi fossi sentito peggio avendo preso nux vomica forse non mi sarei preoccupato più di tanto visto che so che è possibile che il rimedio omeopatico possa anche avere dei primi effetti avversi. Il mio dubbio è più legato all'uso dei 2 sciroppi che non sono preparati omeopatici ma fitoterapici presumo e che vorrei essere rassicurato sul fatto che non possano in qualche modo interferire con la modalità di assorbimento degli psicofarmaci che prendo. Ancora grazie

[#3] dopo  
Dr. Riccardo Ferrero Leone

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
L'azione che questi svolgono sul fegato non è tale da ridurre l'effetto dei farmaci che già prende.

Cordialmente.
Dr. Riccardo Ferrero Leone
Omeopatia-Omotossicologia-Nutrizione clinica

[#4] dopo  
Utente 131XXX

Grazie dottore, secondo Lei a distanza di un mese e mezzo dalla prescrizione della cura (nux vomica mk, desmophit , epativo) che non ho praticamente mai fatto , posso iniziare a farla adesso? Prima di questo periodo di interruzione della cura omeopatica avevo fatto 2 mesi con nux vomica homaccord e chelidonium homaccord (10 gocce al giorno di entrambi) senza troppi problemi. Grazie ancora.