L'area di Medicina non Convenzionale è riservata ai soli perfezionati in tali discipline, quindi non sarà possibile ricevere risposte da altri specialisti. Teoria e pratica delle discipline di Medicina non Convenzionale ad oggi non sono ancora sostenute da sufficiente sperimentazione scientifica e sono disciplinate dal codice di deontologia medica (art. 15)

Utente 880XXX
Gent.mi Dottori,

ho ingerito fiale iniettabili di Engystol ed Echinacea Compositum in un bicchiere di acqua in quanto su una guida per omeopati ho letto che si potevano utilizzare in questo modo bevendo la soluzione durante l'arco delle giornata.
Purtroppo l'ho ingerita in poco tempo e due ore dopo ho iniziato ad avere problemi di nausea, gastrite, reflusso aerofagia, infiammazione intestinale con forti bruciori e dolori che da due giorni sta peggiorando. Diarrea e vomito assenti, un solo episodio di steatorrea.
Il problema è che sono affetta da Sensibilità Chimica Multipla e si è ripresentata la fibromialgia con altri problemi neurologici.
Non riesco a capire se, essendo molto intossicata e in forte stress ossidativo, questi sintomi siano riconducibili al fenomeno dell'aggravamento omeopatico o se la soluzione magari troppo concentrata ai fini dell'ingestione possa aver danneggiato le mucose.

Vi ringrazio anticipatamente.

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Scuotto

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
COMO (CO)
SARONNO (VA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile signora,
non c'è relazione tra l'assunzione dei farmaci omotossicologici citati e la sintomatologia successiva.
Cordiali saluti.
Alessandro Scuotto, MD, PhD.

[#2] dopo  
Utente 880XXX

La ringrazio per la gentile risposta, in effetti i sintomi dopo essersi attenuati si sono ripresentati indipendente dall'assunzione dei preparati omeotossicologici.
Cordiali saluti.