L'area di Medicina non Convenzionale è riservata ai soli perfezionati in tali discipline, quindi non sarà possibile ricevere risposte da altri specialisti. Teoria e pratica delle discipline di Medicina non Convenzionale ad oggi non sono ancora sostenute da sufficiente sperimentazione scientifica e sono disciplinate dal codice di deontologia medica (art. 15)

Utente 258XXX
Gentili Dottori, buonasera,
gradirei sapere se il consumo di curcuma ( la normale spezia macinata da cucina) che aggiungo in quantità di circa 1 gr alla porzione giornaliera di verdura fresca, nell'ambito della indicazioni sulla dieta anticancro, scoperta su questo sito, in quanto paziente oncologica già curata per ca mammario, è in grado di contrastare gli effetti collaterali di Ibuprofene, diclofenac, paracetamolo,nimesulide, acido acetilsalicilico, indicati/prescritti dal medico di base per alleviare i dolori articolari diffusi causati dall'artrosi diagnosticata dallo stesso medico a seguito lettura degli esiti della scintigrafia. Al contrario è controindicata in abbinamento all'assunzione di questi farmaci?E' la stessa curcuma utile per contrastare la progressione dell'artrosi?
Faccio presente che ho inserito un quesito in area medicina interna sul referto scintigrafico che è in attesa di risposta.
Infine (!) che rimedi annovera la medicina non convenzionale per questa malattia?
Ringraziando per l'eventuale riscontro invio distinti saluti.

[#1] dopo  
Dr.ssa Fabiana Contri

40% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Buonasera signora,
per quanto riguarda la Curcuma definita anche lo zafferano indiano, é nota per le tante proprietà terapeutiche, si usa nella medicina ayurvedica ed anche come integratore. La pianta fa parte delle zingiberacee, e cresce principalmente in India, quindi é meglio acquistare un prodotto d'importazione piuttosto che quello italiano, tra l'altro negli integratori a base di curcuma va valutata la concentrazione della curcumina che e' la sostanza dalle proprietà terapeutiche contenuta nella curcuma.

Vi sono molti studi sia scientifici che non che associano la curcuma alla sua proprietà antinfiammatoria e di qui l'indicazione anche per le patologie artrosiche.

Non e' affatto sconsigliato prenderla in associazione con farmaci antinfiammatori, anzi addirittura potrebbe potenziarne gli effetti visto che la sua azione può essere quella di Inibizione della proliferazione delle cellule tumorali, induzione di apoptosi (una modalità di morte cellulare), inibizione della trasformazione delle cellule da normali a tumorali, inibizione dell'invasività e delle metastasi e la soppressione dell'infiammazione attraverso L'inibizione di COX-2 e 5-LOX, recettori di fattori di crescita endoteliale vascolare (VEGF) legati alla sua attività antitumorale.

Sono stati descritti numerosi meccanismi d'azione per l'attività antitumorale della Curcumina, utile per il trattamento di cinque tipi di cancro: del colon, del seno, della prostata, del polmone e della pelle.

Quindi tranquillamente la può usare tutti i giorni da mettere nelle sue insalate.



Dr.ssa Fabiana Contri
Medico nutrizionista
Medicina Naturale
Omotossicologia

[#2] dopo  
Utente 258XXX

Buonasera e grazie per aver dato seguito alla mia richiesta d'aiuto! Sono restia a ingerire medicinali, integratori ed all'assunzione di qualsiasi sostanza "estranea" perciò riservo le medicine alle fasi acute del dolore artrosico che mi compromettono la quotidianità, vorrei però avere una pausa dal disagio persistente. Mi sa dire se l'agopuntura è indicata a questo scopo ?

[#3] dopo  
Dr.ssa Fabiana Contri

40% attività
4% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2009

Sicuramente tentar non nuoce, ma come in tutte le terapie essendo ogni individuo fine a se stesso, vi sono soggetti che rispondono meglio ad alcune terapie siano esse convenzionali o NON rispetto ad altri.
L,agopuntura ha scientificamente delle valenze cliniche per il trattamento di diverse patologie, anche quelle di tipo artrosico.

Buona giornata.
Dr.ssa Fabiana Contri
Medico nutrizionista
Medicina Naturale
Omotossicologia