L'area di Medicina non Convenzionale è riservata ai soli perfezionati in tali discipline, quindi non sarà possibile ricevere risposte da altri specialisti. Teoria e pratica delle discipline di Medicina non Convenzionale ad oggi non sono ancora sostenute da sufficiente sperimentazione scientifica e sono disciplinate dal codice di deontologia medica (art. 15)

Utente 313XXX
Buongiorno,
Ho 20 anni e da tre giorni soffro di un costante prurito al cuoio capelluto, con una leggera perdita di capelli. Per intenderci, io ho i capelli abbastanza corti, ho la classica pettinatura con capelli più corti ai lati e un po' più folti verso il ciuffo; stamattina pettinandomi ho contato una quindicina di capelli (corti) che erano caduti nel lavandino. Nei precedenti 4 giorni ho sofferto di mal di testa, non forte, ma costante, che si affievoliva assumendo una Tachipirina, e che adesso mi è passato, tuttavia mi è rimasta questa sensazione di prurito. Premettendo che sono una persona un po' ansiosa, per certi argomenti, e che infatti molto probabilmente il mio mal di testa era legato allo stress, per quanto riguarda i miei capelli possiamo escludere cose "estremamente preoccupanti"?

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Fasani

24% attività
0% attualità
0% socialità
MILANO (MI)
BOLLATE (MI)
BIELLA (BI)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2013
Gentile utente, credo dalla descrizione che lei fa del suo sintomo, riguardo al problema dei capelli, che si possano ragionevolmente escludere questioni preoccupanti. Si tratta di fenomeno di ridotta entità, episodico e anche esso probabilmente legato allo stress, o al suo modo ansioso, come lei stesso lo definisce, di affrontarlo. In ogni caso, se il prurito dovesse continuare o peggiorare, rendendoci particolarmente fastidioso, può rivolgersi al proprio medico per una visita. Cordiali saluti.
Dr. Giovanni Fasani - Medico Specialista in Psicoterapia - Medico Esperto in Agopuntura e Omeopatia (Albo Medici Esperti Ordine dei Medici di Milano)