L'area di Medicina non Convenzionale è riservata ai soli perfezionati in tali discipline, quindi non sarà possibile ricevere risposte da altri specialisti. Teoria e pratica delle discipline di Medicina non Convenzionale ad oggi non sono ancora sostenute da sufficiente sperimentazione scientifica e sono disciplinate dal codice di deontologia medica (art. 15)

Utente 362XXX
Salve
Sono una ragazza di 19 anni. Da quasi due mesi soffro di ipotensione, in realtà i miei valori non scendono mai più di 90-60, e spesso questi raggiungono anche valori come 120-80, tuttavia più volte mi prendono questi "cali" per i quali inizio a provare un'insopportabile senso di nausea, un forte senso di pressione alla testa, sbandamenti, pesantezza alle gambe e formicolii alle articolazioni; questi mi prendono o dopo aver fumato una sigaretta, o alla mattina se non faccio un abbondante colazione, ma anche quando sono a letto tranquilla alla sera. Mi riprendo da queste situazioni solo quando ingerisco degli zuccheri; il fatto è però che avendo fatto le analisi, il mio livello di glicemia risulta ottimale, per questo ho escluso l'eventualità di ipoglicemia. Mentre invece sono soggetta costantemente a giramenti di testa, tachicardia al minimo affaticamento, e provo una strana sensazione alla vista, spesso vedo le cose come se tremassero. Ho preso gutron per la pressione, sali minerali, ferro, magnesio, potassio, ma niente è stato utile se non sul momento (il gutron meno di tutti). Non so cosa fare, dalle analisi del sangue non ho riscontrato nessuna carenza o eccesso.
Grazie dell'attenzione

[#1] dopo  
Dr. Antonio Silvestri

24% attività
4% attualità
12% socialità
ASTI (AT)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2013
Gentile Signorina,


Lei è sottopeso per gli standard noti ma il Suo stesso giudizio di soffrire in caso di colazione non abbondante,suggerisce problemi alimentari e direi io,complessi; non giusto quindi considerare il sintomo "pressione bassa". Certo io parlo da medico olistico,che si preoccupa di avere il quadro complessivo della persona e quindi solo un'accurata visita potrebbe avviare a soluzione i Suoi problemi di salute. Comunque mi sento di dire che il semplice rilevare una glicemia normale non esclude affatto problemi di metabolismo glicidico. Credo che dovrebbe avere almeno il dosaggio dell'insulinemia a diiverse ore e la curva glicemica da carico. Il Suo medico di famigli potrà senz'altro precrivere questi esami. Infine,ha 19 anni,pensa di potere andare avanti tutta la vita con provvedimenti farmacologici?. Per parte mia Le consiglio di recarsi da un medico Olistico,un medico cioè che la prenda in carico con tutte le Sue identità,


cordiali saluti

Dr.Antonio Silvestri
Dr. antonio silvestri