Utente 138XXX
Salve,
sono una signora di 56 anni e soffro di insufficienza renale cronica, attualmente sottoposta a trattamento dialitico. Più di un anno fa sono stata sottoposta trapianto renale ed in seguito a due rigetti mi ritrovo, oggi, dinuovo in dialisi. E' da circa un mese che ho i valori delle anilisi altamente alterati. Ne cito qualcuno:
NEUTROFILI=71,3
LINFOCITI=18,5
GLOBULI ROSSI=3,50
EMOGLOBINA=8,6
EMATOCRITO=27
VOLUME CORP. MEDIO=77,1
CONTENUTO HGB MEDIO=24,6
RDW-SD AMPIEZZA DISTR. RBC=52,1
RDW-CV AMPIEZZA DISTR. RBC=18,6%
VES I ora=117
AZOTO UREICO=111
CREATININA=12,1
FERRO=15
POTASSIO=5,21
FOSFORO=7,9
PCR - PROTEINI C REATTIVA=42,40
PTH - PARATORMONE=1194,0
TSH= 0,061
Sono affetta da una febbricola persistente che la sera sale fino a 38,5°. Mi sento debilitata e stordita. Ho continuamente nausea, dolori addominali e le pulsazioni molto elevate. I medici della dialisi non riescono a risolvere il problema. Sono disperata!! Potete darmi un consiglio sul da farsi? Avete qualche centro di eccellenza da consigliarmi?
Saluti

[#1] dopo  
138607

Cancellato nel 2011
Gentile Utente, non dice se ha espiantato il rene trapiantato che non funziona ormai piu'. Se no, potrebbe semplicemente essere quella la causa di tutti i suoi problemi. Contatti il Centro Trapianti dove Le e' stato impiantato il rene, oppure un altro Centro Trapianti nella Sua zona, per una valutazione sul da farsi.
Cordiali saluti
Prof. Paolo  Cerasoli