Utente 724XXX
buonasera, mio padre di anni 80 nel 2002 è stato sottoposto a intervento chirugico all'intestino con asportazione di un tumore. é stato sottoposto per 6 mesi a cicli mensili di chemioterapia e non ha più avuto problemi legati a qusta malattia. Da allora però il valore della creatinina è progressivamente aumentato e, considerato che soffre anche di ipertensione e diabete (senza uso di insulina)il suo medico l'ha indirizzato verso controlli periodici dalla nefrologa. gli ultimi esami fatti a marzo hanno evidenziato i seguenti valori:
urea 41
creatinina 2,40 (negli ultimi due anni il valore oscilla fra 1,98 e 2,40)
proteine totali 7,10
glicemia 171 (valori negli anni precedenti anche superiori a 190
emoglobina glic. 4,6
microalbuminuria ( senza raccolta urina 24 ore) 452,50
paratormone 75

I valori degli altri esami (sodio, potassio, calcio, esame urine, esami funzionalità fegato) sono invece nella norma

quali indicazioni posso trarre da questi valori?

[#1] dopo  
Dr. Andrea Basili

20% attività
0% attualità
8% socialità
ROMA (RM)
CAGNANO AMITERNO (AQ)

Rank MI+ 28
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
Gentile Signore,
dovrei sapere a quando risale il primo dato di alterazione della funzione renale. La proteinuria va dosata sulle urine delle 24 ore in questa condizione.Comunque sembra di poter dire che c'è una insufficienza renale cronica.
Cordialmente
Dr. andrea basili