Utente 174XXX
Gentilissimi Dott.ri avrei bisogno del vostro prezioso contributo, sono un uomo di quasi 39 anni e da qualche tempo ho scoperto circa (20gg) di avere la pressione minima 90/104 su 140/150 la massima. Prontamente mi sono recato dal mio medico, la quale mi ha prescritto uno visita al centro per ipertensione. Recando presso questa struttura, dopo aver portato alcuni esami del sangue tra cui (trigliceridi 100-colesterolo totale 224 , HDL58,LDL127-PSA0.98 e urine:
Colore: Giallo
Aspetto: Torbidiccio
pH 6.5
Glucosio assente
proteine assenti
emoglobina assente
corpi chetoni assente
Bilirubina assente
Urobilinogeno normale
Peso specifico 1014

Cellule rare
leucociti
rari
emazie rare
cilindri assenti
granuli alcuni di urato amorfo
mucopus assente
cristalli
Nitriti assenti;
e dopo una visita cardiologica con misurazione di più volte della pressione mi
hanno prescritto delLOSAZID 50mg+12.5 da prendere ogni mattina fino alla prox visita dove faranno ulteriori accertamenti.
APPENA RITORATO A CASA MI CONTATTA IL CENTRO DOVE NEL FRATTEMPO AVEVO FATTO ALTRI ESAMI TRA CUI AZOTEMIA 28 SU 15-50- CREATININA 1,4 SU0.9-1.3 - GLICEMIA 130 SU 70-115- TRANSAMINASI GOT/AST 26-GPT/ALT25.
QUINDI CREATININA, COLESTEROLO, GLICEMIA ALTE.

hO CONSUTATO IL MIO MEDICO IL QUALE MI HA MESSO A DIETA ELIMINANDO SALE,ZUCCHERO,PASTA ECC.
POI HO FATTO ANCHE UNA ECO ADDOME COMPLETO DOVE è RISULTATO RENI BILATERALMENTE IN SEDE,REGOLARI PER VOLUMETRIA. REGOLARE LO SCM E IL PATTERN PARENCHIMALE.
SI SEGNALA UNA MODOUICA QUOTA DI MICROLITIASICA BILATERALE CON PARTICOLARE RIFERIMENTO A SX( DIAMETRO 6MM).

Sapendo che ne la creatinina e ne la pressione erano mai stata fuori controllo, e avendola adesso leggermente entrambe (oltre al colesterolo e glicemia), devo preoccuparmi?
La pillola per la pressione devo continuare a prenderla?
E' la pressione che fa aumentare la creatinina o viceversa?
E' la glicemia?
Mi sono sottoposto a visita urologica e il dottore mi ha detto di stare tranquillo poichè i reni li vede bene (dopo eco fatta da lui) e che probabilmente ho esagerato con il sale, zuccheri e stress (molto nell'ultimo periodo) e di ripetere gli esami tra circa 30gg

La creatinina si può abbassare con una dieta povera di zuccheri-sale-carboidrati -carne rossa e ricca di acqua??

PS non fumo,non bevo, non mi drogo

Grazie e scusatemi per la lungaggine

[#1] dopo  
Dr. Aldo Ortensia

24% attività
0% attualità
4% socialità
ALESSANDRIA (AL)
TORTONA (AL)

Rank MI+ 28
Iscritto dal 2010
In primo luogo non si allarmi tanto! I suoi esami mi sembrano buoni; l'unico dato leggermente alto è la creatininemia ma non mi sembra un motivo d'allarme un tale riscontro isolato. Il farmaco prescritto come antiipertensivo va bene essendo una asociazione tra un ARB a dasso dosaggio ed idroclorotizide, un blando diretico.
Assuma con tranquillità il farmaco che le è stato prescritto, lasci passare qualche settimana e ripeta il dosaggio di urea, creatinina, sodio e potassio dopo 48 di riposo (niente stress fisico) ... vedrà che tutto sarà andato a posto.
Se ha ancora dubbi ed angosce non stia a fare mille esami che le confondono le idee ma si rivolga ad un nefrologo ( .... a Napoli sono bravissimi).
Cordialmente.
Dr. Aldo Ortensia

[#2] dopo  
Utente 174XXX

Aspettavo una risposta e la rigrazio , secondo lLei tra qualche settimana mi converrebbe fare anche una creinina con clearance??
Cmq grazie moltissime, ma sa prendere gli esami e trovarsi glicemia, colesterolo, creatinina e press, non essendo un obbeso se non di qualche chilo be un po di ansia l'ho avuta. Grazie

[#3] dopo  
Dr. Aldo Ortensia

24% attività
0% attualità
4% socialità
ALESSANDRIA (AL)
TORTONA (AL)

Rank MI+ 28
Iscritto dal 2010
Nessuno le può impedire di eseguire una clearance della creatinina snche se credo non ci sia la necessità. Però, una volta eseguito l'esame, lo lasci interpretare al suo medico di fiducia altrimenti ... noi medici cosa ci stiamo a fare!
Cordialmente.
Dr. Aldo Ortensia

[#4] dopo  
Utente 174XXX

La ringrazio ha perfettamente ragione, Le auguro un sereno Natale e felice nuovo anno

[#5] dopo  
Utente 174XXX

Carissimo dottore le rispondo per dirle che tutti i valori della glicemia, colesterolo e pressione sono rientrati solo la creatinina continua ad essere 1.4!!!

[#6] dopo  
Dr. Aldo Ortensia

24% attività
0% attualità
4% socialità
ALESSANDRIA (AL)
TORTONA (AL)

Rank MI+ 28
Iscritto dal 2010
Per registrare una diminuzione della creatinina ci vorrà un po di tempo anche perchè il valore delle creatinina stessa è in parte condizionato dalla nostra massa muscolare, dalla fatica fisica, dagli stress oltre che dalla capacità depurativa dei reni. Lasci passare le feste di fine anno senza stravizzi gastronomici ed a gennaio faccia eseguire la famosa clearance della ceatinina raccogleindo per bene sino all'ultima goccia le urine di 24 ore. Cerchi anche un laboratorio serio a cui portare tutta l'urina raccolta ( ... diffidi di chi le chiede un campione e il volume misurato da lei) e vedrà che il risultato non potrà che tranquilizzarla sulla "efficenza" del suo apparato emuntore.
Ancora augironi!
Dr. Aldo Ortensia

[#7] dopo  
Utente 174XXX

Caro dott,
nel primo post ho omesso nell'eco addome completo di avere anche una cisti al rene (sede corticale mesorenale sx immagine ip-anecoica 11mm) sx più volte controllata sia ecografie,TAC che con rmn senza e con mezzo di contrasto. Nell'ultima rmn (fine marzo 2011) con mezzo di contrasto, si deduce: non dilatazioni calciopeliche ambedue i lati, non lesioni espansive parenchimali. Preservato spessore parenchimale. La nota lesione esofitica di 10mm al terzo medio del rene di sx si presenta meno iperintensa in T1 rispetto al precedente esame e senza ipregnazione contrastografica, come da cisti emorragica in involuzione a minor contenuto ematico rispetto al precedente esame. Conclusione: Cistio emorragica al rene di sinistra con minor contenuto ematico rispetto al precedente esame, in via di risoluzione/stabilizzazione. L'urologo a cui faccio riferimento vedendo le varie immagini degli esami e ripetendole personalmente, mi ha sempre tranquillizzato.

Potrebbe quest'ultima influenzare la creatinina?

Nel rinnovarle gli auguri per un felice Natale e anno nuovo , la ringrazio delle risposte , se non le dispiace le vorrei far sapere dei nuovi valori dopo le festività Natalizie

[#8] dopo  
Dr. Aldo Ortensia

24% attività
0% attualità
4% socialità
ALESSANDRIA (AL)
TORTONA (AL)

Rank MI+ 28
Iscritto dal 2010
Una formazione cistica mesorenale esofitica non dovrebbe in alcun modo influenzare la funzionalità renale e quindi il valore della creatininemia. Però c'è la possibilità che comprima ischemizzando una porzione di parenchima ma dalla successione di RMN sembra di natura emorragica e destinata ad un progressivo riassorbimento. Se così fosse anche il potenziale danno si ridurrebbe con il tempo. Sia ottimista ed aspetti con fiducia che tutto vada a posto, come è probabile.
Buon Natale.
Dr. Aldo Ortensia

[#9] dopo  
Utente 174XXX

Caro dottore spero che abbia trascorso un buon Natale,
nel frattempo questa mattina ho effettuato una visita dal nefrologo il quale sostiene quanto segue: Diagnosi ipertensione arteriosa in terapia farmacologica. Sospetta stenosi dx renale, con a. renale accessoria (rm documentata :biforcazione precoce dell'arteria renale di destra con arteria polare superiore originante 2cm dell'ostio renale destro).
Si consiglia switch a Lortaan 50mg una compressa ore 8.00 e sospendere il Losazid (12.5 Idroclorotiazide) che potrebbe determinare un aumento degli indici di funzione renale. Ripetere tra 15gg, creatinemia, una raccolta delle urine 24h su cui effettuare microalbuminuria e sediremia. HB glicata.

Il nefrologo che ho consultato ritiene che questa precoce biforcazione dell'arteria renale che restringe l'arteria tramite un'altra vena che la tiene ferma e non le facilita il rilascio, ciò che io ho inteso, sia la causa dell'aumento della pressione e dell'aumento della creatinina. Gli ho riferito che la creatinina era alta anche prima dell' assunzione di losazid , mi ha risposto che il losazid avendo anche una percentuale diuretica nel mio caso mi aumenterebbe ulteriormente i valori della creatinina. Poi mi ha chiesto se al centro di ipertensioni si erano chiesti perchè avessi la pressione alta, cosa secondo lui anomala in un uomo di 38/39 anni. Gli ho risposto che mi hanno fatto delle domande su glicemia,colesterolo, ecc ma in quel momento non avevo con me tutti i referti degli esami sostenuti.

Adesso le chiedo e mi scuso per il disturbo recato se concorda con tale diagnosi?
Devo sospendere il losazid per il lortaan?
La creatinina alta può dipendere da questa biforcazione dell'arteria renale dx e non dalla cisti emorragica?
I valori cambiando farmaco rientreranno come sostiene il nefrologo che ho consultato?

Le auguro buon anno e la ringrazio per il tempo che mi sta dedicando.

[#10] dopo  
Dr. Aldo Ortensia

24% attività
0% attualità
4% socialità
ALESSANDRIA (AL)
TORTONA (AL)

Rank MI+ 28
Iscritto dal 2010
Mi deve perdonare, sarà l'età (non sono più un ragazzino) ma non ho compreso bene il significato di quanto lei ha scritto. Se all'RMN si evidenzia una arteria polare accessoria che origina a 2 cm dall'origine del ramo principale dall'aorta perchè mai tale arteria accessoria dovrebbe determinare una "stenosi" e conseguente riduzione di flusso? Quale sarebbe l'altra vena che entrerebbe in gioco? Secondo me c'è un po di confusione. Se si ipotizza che la sua ipertensione sia determinata da una riduzione di flusso a carico di una arteria renale il comportamento corretto sarebbe realizzare un wash-out da farmaci attivi sul sistema renina-angiotensina sostituendo Lorazide o Losartan che sia con un calcio-antagonista (ad esempio Vasexten 20 mg die), attendere 15 giorni e dosare l'attività reninica plasmatica ed i livelli di aldosterone. Nel caso ARP ed aldosterone fossero nei range si potrebbe nuovamente inserire un ARB (tipo Losartan), in caso opposto sarebbe meglio non utilizzare tali farmaci e continuare a agestire l'ipertensione con un cacio-antagonista o un un alfa-beta litico. Non mi sembra plausibile che l'aumento della creatininemia sia imputabile alla modesta quantità di HCT presente nel Lorazide. Io ho sempre evitato di prescrivere associazioni precostituite ma in ogni caso 12,5 mg di idroclorotiazide non dovrebbero indurre un'emoconcentrazione tale da determinare un aumento della creatinina e della "sola" creatinina. Ne discuta con il suo Medico Curante e mi faccia sapere.
Dr. Aldo Ortensia

[#11] dopo  
Utente 174XXX

La ringrazio per la tempestiva risposta, proprio questa matina cmq ho assunto il lortaan, da domani riprenderò il losadiz e consulterò un altro nefrologo.
Cmq il dottore leggendo RNM: RENI : non dilatazioni calciopieliche d'ambedue i lati. Non lesioni espansive parenchimali. Preservato spessore parenchimale. La nota lesione esofitica di 10mm diam max al terzo medio del rene di sinistra si presenta meno iperintensa in T1 rispetto al precedente esame e senza impregnazione contrastografica, come da cisti emorragica in involuzioe a minor contenuto ematico rispetto al precedente esame.
Biforcazione precoce dell'arteria renale di destra co arteria polare superiore originante 2cm dell'ostio renale destro.

Nel soffermasi sui due ultimi righi ( cosa che l'urologo non ha ma preso in considerazione) e sulle lastre sosteneva che ci fosse un arteria trattenuta da un'altra vena la quale non lasciava distendere bene l'arteria e quindi determinare un minor flusso di sangue e quindi un impennata della pressione e della creatinina. Assumendo il lortaan tale tensione dovrebbe attenuarsi riducendo anche la creatinina. Invece il losazid avrebbe ulteriormente fatto innalzare la creatinina.
Ha anche aggiunto che tale situazione con gli anni (15/20) potrebbe peggiorare e che avrei dovuto fare un angioplastica ( così credo che abbia detto).
Cosa mi conviene fare?, tornare al losazid?
Nel frattempo prenoterò una nuova visita nefrologica.
Grazie.

[#12] dopo  
Utente 174XXX

Caro dottore ho contattato il centro per l'ipertensione i quali mi hanno risposto che tranquillamente posso passare da losazid a lortaan (quest' ultmo senza base diuretica) e che la creatinina fosse una conseguenza della glicemia alta e quindi di attendere il rientro dei valori della sola creatinina dato che la glicemia è già rientrata. Non soddisfatto ho anche chiamato il nefrologo a cui mi sono rivolto, lo stesso mi ha risposto che lui "ipotizza" ma non è sicuro una stenosi dell'arteria renale con conseguente riduzione di flusso, e già aveva pensato anche al vasexten ma per il momento non ha ritenuto opportuno tale cambiamento, ma bensì di aspettare l'esito dei successivi esami (15gg) per poi in caso non si fossero abbassati i valori, procedere con ulteriori indagini tra cui una scintigrafia.



Anche se leggendo su wikipedia dice: Stenosi dell’arteria renale: somministrare losartan con cautela in caso di stenosi dell’arteria renale perché i farmaci attivi sul sistema renina-angiotensina, nei pazienti con ridotto flusso arterioso renale, possono indurre aumento dell'azotemia e della creatinina sierica.

Cmq continuerò con il lortaan a questo punto?

[#13] dopo  
Dr. Aldo Ortensia

24% attività
0% attualità
4% socialità
ALESSANDRIA (AL)
TORTONA (AL)

Rank MI+ 28
Iscritto dal 2010
Continuo a non capirci nulla! Il suo nefrologo aveva già "pensato" di prescriverle un calcio-antagonista ma poi ha deciso di aspettare 15 giorni, non so che cosa, i colleghi del Centro Antipertensivo tirano in ballo l'iperglicemia come causa dell'incremento della creatinina (?). Poi viene fuori l'ipotesi di una scintigrafia .... ma non ha già fatto una RMN?
Non capisco perchè tutti si accaniscano a volerle far assumere un ARB quando esistono altri antipertensivi non attivi sul SRA che può assumere senza tanti dubbi ed attese!
Se fosse un mio paziente non esiterei a prescriverle del carvedilolo a basso dosaggio, monitorizzando i valori di PA, rinviando le speculazioni su stenosi o non stenosi, diuretico a non diuretico, a tempi mgliori.
Cordialmente.

PS Sono molto dispiaciuto per il fatto che un paziente debba affidarsi a Wikipedia per capire qualcosa!
Dr. Aldo Ortensia

[#14] dopo  
Utente 174XXX

Caro dottore sono veramente dispiaciuto per il fastidio recato,
la ringrazio per avermi fatto capire che secondo Lei nel mio caso, qualora sarebbe acclarata una stenosi dell'aorta dell'arteria renale, non dovrei assumere nè il losartan nè il losazid ma bensì un altro farmaco.
Mi creda anche io ci capisco poco, So soltanto di avere un valore a 1.4 prima ancora di assumere tali farmaci (losazid e/o losartan) e non so perchè?

Nel frattempo cosa mi consiglia di fare? continuare ad assumere il Losartan (poichè nn è sicura la diagnosi e quantomeno non ha la base diuretica e non avrò quindi, per questi pochi gg, la sensazione di recarmi spesso al bagno)? , il losazid? Oppure sospendere entrambi ed aspettare la prossima visita?

Ho già prenotato un'altra visita per il 03-01-2012 in modo tale da avere un terzo consulto.


Vero, l' RMN l'ho fatta il nefrologo ,ipotizzava, qualora i valori dovessero risultare peggiorati, procedere anche ad un eventuale scintigrafia ed altri accertamenti.

In questo momento anche io sono dispiaciuto a dover avuto cercare su wikipedia.

Nell'attesa cordialmente....






[#15] dopo  
Utente 174XXX

Caro professore oggi ho effettuato un altro consulto presso la federicoII le posto il referto:

DX: ipertensione arteriosa, avente evoluzione delle funzionalità renale (GFR(c) n70ml/m con creatinemia 1.4 mg%) compenso metabolico discreto.
Referta normo funzione renale precedente riscontro di cisti emorragica al rene sinistro con referto di "biforcazione precoce dell'arteria renale di destra con arteria polare superiore originante 2cm dall'osto renale destro".
In previsone di eseguire screening per ipertensione secondaria si consiglia di sospendere il Lortaan e di sostituirlo con Norvasc 5mg/al die
Eseguire: ecodopler vasi renali
esame urine ( 24h creatinemia, non so se leggo NC oppure NE, K,proteinuria, e un'altro che non riesco a decifrare sembra urine).
PTH, calcemia, fosforemia, uricemia, glicemia, creatinemia,elettroliti sierici, emocromo con formula, e sempre lo stesso esame di prima che non riesco a decifrare.
Voleva ricoverarmi per due gg per eseguire tali esami ma ho preferito di no.
Inoltre altri esami li faranno al controllo che ho per il 14/15-02/2012 presso il centro ipertensione e poi ritornare da loro con tutti i referti il 28/02/2012.
Come diceva Lei mi hanno dato un calcio-antagonista e mi hanno anche detto di misurare la pressione due volte al di se riscontro un forte abbassamento della stessa di contattarli oppure di prendere il Norvasc un giorno si e uno no.

Le chiedo cosa ne pensa?
Devo interrompere il nuovo farmaco prima di procedere agli esami del sangue che effettuerò soltanto 7 gg prima del controllo.

Grazie Le auguro buon anno

[#16] dopo  
Dr. Aldo Ortensia

24% attività
0% attualità
4% socialità
ALESSANDRIA (AL)
TORTONA (AL)

Rank MI+ 28
Iscritto dal 2010
La prescrizione di un wash-out da farmaci attivi sul sistema renina-angiotensina prima di eseguire ulteriori accertamenti focalizzati ad accertare una possibile origine renale della sua ipertensione è correttissima. Il Norvasc è un calcio-antagonista molto efficace ma può determinare come effetti collaterali edemi alle estremità inferiori, rossore al volto e sensazione di calore. Se ciò le accadesse non si allarmi, sono fenomeni transitori che scompaiono di regola in qualche giorno. Non sono d'accordo sull'assumere la terapia a giorni alterni, piuttosto cerchi di frantumare la compressa da 5 mg in due metà e ne assuma solo una metà ogni mattina. Deve sospendere l'assunzione di Lortaan (o simili) almeno 15 giorni prima i prelievi e ricordi che è essenziale dosare l'Attività Reninica Plasmatica e l'aldosterone per poter fare una diagnosi corretta di ipertensione renino-dipendente.
Mi tenga informato.
Cordialmente.
Dr. Aldo Ortensia

[#17] dopo  
Utente 174XXX

La ringrazio e la terrò informato come sempre ,anzi dato che secondo la dott.ssa che mi ha visitato potevo fare immediatamente l'eco dopler delle arterie renali stamane ho effettuato l'esame le posto il risultato:

Reni bilateralmente in sede, nei limiti morfovolumetrici regolari spessori cortico-midollari e normale I.C.M. Assenza di ectasie calico-pielo-ureterali e di formazioni di chiara natura attribuzione litiasica. Assenza di lesioni focali di natura solida o liquida.
Soddisfacente visualizzazione del segmento medio ed ilare di entrambe le arterie renali che presentano normale calibro, lume completamente anecogeno, pareti regolari.
Spettogramma renale caratterizzato da normale altezza sistolica, fronte di ascesa rapido, presenza di ESP, livello post-sistolico lentamente decrescente e livello diastolico alto e continuo (I.R. dx:0.64, sn:0.64).
Morfologia spettrale appare sostenzialmente identica a livello di tutti i rami di suddivisione delle arterie renali (segmenteri,interlobari ed arcuati), con progressiva riduzione di altezza sisto-diastolica.

CONCLUSIONI: assenza di alterazioni della circolazione arteriosa renale bilateralmente.

Cosa ne pensa?

Dopo tale referto secondo Lei tutti gli esami prescritti, sono da effettuare in toto ? Se si, dovrò sospendere anche il Norvasc 15 gg prima di effettuarli?

Oggi sono senza copertura, il medico curante non faceva studio per la prescrizione, domani comincerò a prendere il norvasc.


Un Grazie e dir poco

[#18] dopo  
Dr. Aldo Ortensia

24% attività
0% attualità
4% socialità
ALESSANDRIA (AL)
TORTONA (AL)

Rank MI+ 28
Iscritto dal 2010
Mi scuso per il ritardo con cui le rispondo.
Visto l'esito dell'ecodoppler credo possa smettere di angosciarsi: lei è un iperteso essenziale come la maggioranza degli ipertesi e non vale la pena di accnirsi con ulteriori esami.
Incominci ad assumere i 5 mg di Norvasc e monitorizzi i suoi valori pressori. Tra qualche mese anche la creatinina andrà a posto!
Auguri.
Dr. Aldo Ortensia

[#19] dopo  
Utente 174XXX

Caro dottore la ringrazio immensamete per il tempo a me dedicato, le comunico che da una settimana ho provato a stare senza alcun farmaco e la mia pressione è 70/120 oppure 80/130, cmq ascolterò il suo consiglio e alla fine di febbraio ripeterò solo la creatinina, glicemia, colesterolo. I suoi consulti concordavano a pieno con quelle del secondo nefrologo che ho contattato anche se quest'ultimo voleva ricoverarmi e farmi fare una marea di esami. Anche se non ci conosciamo l'abbraccio calorosamente e la terrò informato.

[#20] dopo  
Utente 174XXX

Caro dottore è da tempo che non scrivo poichè aspettavo i risultato di ulteriori indagine, di cui elenco i referti:
Olter pressori: risultat valori pressori normali;
Ecocardiografia: normale

Esami prescritto dal nefrologo:

azotemia: 29 (mg/dl 15-50)
glicemia :124* ( mg/dl 70-115)
Creatinina 1.3 (mg/dl 0.9-1.3)
Clearance della creatinina: 92.9 (mg/dl 70-140)
Volume urina: 2900 ml
Volume minuto: 2.0 ml
Creatinemia 1.3
Creatiinina urinaria 60.0 mg-dl
Creainuria 1740 mg-24h 1040-2350

volume urine 24h: 2900 ml
Uricemia: 5.9
Sodemia: 141 (mmol-l 133-145)
Sodiuria: 102 (mmol-24h 40-220
Volume 2900 ml
Potassemia: 4.4 (mmol-L 3.3-5.1)
Potassiuria: 66 (mmol-L 25-125)
Volume 2900 ml
Cloremia 102 (meg-L 96-106)
Magnesiemia 2.0 (mg-dL 18-2.6)
Calcemia: 9.7 (mg-DL 8.6-10.3)
Fosforemia: 4.6* (mg-DL 2.7-4.5)
Amilasi: 66 (U/L 28-100)
Azoturia: 26 (g/24h 26-43)
Volume 2900 ml
PTH INTATTO: 17 (pg/ml 10-55)
Insulina: 8.2 (micro 2.6-4.9)
HB Glicosilata (hba1c) : 5.4 (% di hb 4.8-6.0)
Protenuria: Assente
Ferritina: 401* (g/ml 30-.400)

caro dottore il centro per l'ipertensione mi ha riferito, dopo aver tolto l'olter e l'ecocardiografia, di non essere un iperteso.
Adesso ho ricevuto il risultato di questi esami dai quali evinco valori alterati solo della Glicemia, Ferritina,Fosforemia.
Cosa ne pensa?
Ho appuntamento con il nefrologo il 20 Marzo, pensa che debba recarmi da tale specialista o da un ematogo?
La creatinina è scesa anche se solo di un punto ma è scesa, in cambio mi trovo la fosforemia a 4.6, la ferritina a 401 e la glicemia a 124?

Attendo una sua risposta nel frattempo la ringrazio e la saluto cordialmente.