Utente 261XXX
Vi scrivo perchè dopo un ricovero ospedaliero e degli esami a mia suocera, 66 anni, è stata diagnosticata (tramite biopsia renale):
sindrome nefrosica da glomerusclerosi focale e segmentale. Inoltre ha ipotiroidismo da tiroidite autoimmune con ormonoterapia sostitutiva. Le è pure stata rilevata obesità (BMI 33.8).
Noi siamo di Perugia (senza nulla togliere ai medici perugini) ma volevamo sapere se in Italia c'è un centro e/o medico specializzato per questo tipo di malattia. Se possibile vorrei anche avere maggiori informazioni su questa malattia, mi sono documentata su internet ma, sicuramente, tramite voi riusciremo a capire meglio.
Ringrazio anticipatamente e saluto cordialmente.
Cristina

[#1] dopo  
Dr. Filippo Mangione

28% attività
4% attualità
16% socialità
PAVIA (PV)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2009
Cara SIgnora,
sicuramente attraverso di noi non riuscirà a capire meglio di quanto non potrebbe spiegarle de visu un nefrologo esperto in glomerulonefriti.
La glomerulosclerosi focale e segmentale (per semplicità, GSFS) non è un'unica malattia. Al di là di diversi sottotipi istologici, esistono forme primitive e forme secondarie. Le prime sono malattie renali isolate; le seconde conseguono o si accompagnano a malattie extra-renali. Per sua conoscenza, è ben conosciuta la GSFS nel contesto dell'obesità.
L'esclusione di altre forme secondarie potenzialmente curabili, trattando la malattia extrarenale, è imperativa.
Le forme primitive sono trattabili, anche se con alterni risultati.
Consulti direttamente un nefrologo esperto in questo campo. Non esistono centri interamente dedicati allo studio o al trattamento di questa malattia. Molti centri di nefrologia hanno però specialisti dedicati alle glomerulonefriti.
Il sito della società italiana di nefrologia potrebbe esserle di aiuto.

Cordialmente
Dr. Filippo Mangione
Specialista in Nefrologia
Dirigente Medico - Fondaz. IRCCS Policlinico S. Matteo - Pavia

[#2] dopo  
Utente 261XXX

Grazie mille dottore per la cortese e sollecita risposta. Certamente anche a Perugia sono disponibili e competenti ma vorremmo avere, se possibile, anche un altro parere e questo è il motivo della mia richiesta. Lei per caso, in centro Italia o altrove conosce un medico specializzato in glomerulonefriti? O lo è anche lei, per un eventuale conferma della diagnosi? Tra l'altro ieri pomeriggio è stata ricoverata ancora perchè, dopo la prescrizione di un farmaco il Ramipril 5 mg (una compressa la sera anzichè metà come precedentemente prescritta) le sono saliti enormemente i valori del potassio oltre a quello della pressione, anche se, comunque, quasi tutti i valori erano sballati. Inoltre le è stata programmata una gastroscopia ed una colonscopia secondo loro in vista di eventuale terapia steroidea/immunosoppressiva; in ogni caso il quadro di nefropatia cronica non sembra, al momento, correlarsi ad altre patologie disimmuni-discariocinetiche. (questo responso dopo primo ricovero)
La ringrazio anticipatamente e riguardo alla società di nefrologia le comunico di aver già effettuato una richiesta cinque giorni fa ma, ad oggi, senza alcuna risposta.
Grazie e cordiali saluti
Cristina