Utente 300XXX
Gentilissimo dottore ,avrei bisogno di un suo consulto per quanto riguarda l'esito degli esami eseguiti da mio marito. Esami delle urine di prima mattina, nella norma tranne l'emoglobina presente+++. Glicemia 101. Emoglobina glicosilata 5.78. colesterolo totale 171. Trigliceridi 131. Transaminasi ast 17. Transaminasi alt 16.La microlbuminuria risulta 58.4 mentre il valore di riferimento è fino a 20.Premetto che mio marito in passato ha sofferto di diabete mellito 2 dovuto soprattutto al sovrappeso. Ormai sono anni che i valori della glicemia risultano sempre nella norma. L'alterazione di questo valore indica un'inizio di sofferenza renale? Deve eseguire altri esami più specifici? La ringrazio anticipatamente per la sua disponibilità cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Remo Luciani

28% attività
8% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2012
Prenota una visita specialistica
Egregia signora,
La presenza di un modico aumento della micro albuminuria non deve preoccupare considerando che il controllo metabolico sembra buono: segnalo però la presenza di microematuria da non sottovalutare . Le consiglierei pertanto di eseguire un nuovo controllo,dell'esame urine dopo,adeguata idratazione associandolo anche ad un dosaggio della proteinuria delle 24 ore ed ad un' urino coltura. Con le risultanze si deciderà se iniziare una diagnostica più avanzata.
Non esiti a contattarmi di nuovo per delucidazioni.
Un caro saluto
Dr. Remo Luciani

[#2] dopo  
Utente 300XXX

Gentilissimo dottore, mio marito dietro consiglio del medico di base per una ventina di giorni, ha eliminato dalla dieta alimentare il pane e ridotto drasticamente il consumo di pasta. Adesso ha ripetuto di nuovo gli esami e i risultati sono esami delle urine nella norma (l'emoglobina che era presente nei valori +++ adesso risulta assente). Azotemia 39, creatininemia 0,88, sodiemia 140, potassiemia 4,7, creatinina clearance: clearance 126,26, creatininemia 0,88, creatininuria 0,80, diuresi delle 24 ore 2000, microalbuminuria 8, proteinuria 0,01. La domanda che io le porgo è possibile che riducendo drasticamente dal proprio regime alimentare i consumi di pane e pasta, i valori siano ritornati alla normalità in così breve tempo? Poiché gli esami sono stati eseguiti in due laboratori differenti, in noi permane un leggero dubbio circa l'esito. Nell'attesa di una sua cordiale risposta le invio i più cordiali saluti.

[#3] dopo  
Dr. Remo Luciani

28% attività
8% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2012
Egregia signora,
Sinceramente non credo che una dieta di 20 giorni abbia modificato drasticamente il quadro.ritengo plausibile che vostra marito avesse,contestualmente all'esame urine una banale flogosi delle basse vie urinarie (prostatite) che ha falsato l'esame della micro albuminuria.una giusta idratazione hanno permesso un miglioramento del quadro.Le consiglio di far bere adeguatamente il paziente (non meno di 2litri al di') e di controllare ogni 3-4 mesi l'esame urine standard .
Cordiali saluti
Dr. Remo Luciani