Utente 364XXX
Buongiorno.
Tempo fa feci un'ecografia ai reni in previsione di un intervento per endometriosi (il ginecologo aveva il sospetto che anche uno dei reni fosse stato aggredito dall'endometriosi).
Durante l'ecografia, fortunatamente, venne esclusa l'endometriosi al rene (era ovunque, tranne lì), ma il referto riportava questa dicitura: "a destra lieve ipotonia del bacinetto che presenta parziale sviluppo extrarenale".
I medici che mi hanno operato di endometriosi, a cui chiesi spiegazioni di quella dicitura, liquidarono il tutto dicendomi che semplicemente la parte bassa del rene era un po' atrofizzata.
Non sono poi riuscita ad avere ulteriori spiegazioni sul tema (visto che all'epoca c'era ben altro di cui preoccuparsi).
Ora però vorrei capire: può dipendere da questa atrofizzazione il fatto che spesso, soprattutto al mattino quando mi alzo, sento delle forti fitte al rene in questione? Ma soprattutto: qual è il significato corretto di quel referto? Cosa si intende per sviluppo extrarenale?
Grazie in anticipo.

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Gentile Signora,
di interessamento renale dell'endometriosi non se ne è proprio mai sentito parlare, possiamo pensare che sia davvero un'evenienza rarissima. D'altronde il reni si trovano al di fuori del peritoneo, più propriamente dietro il suo foglietto posteriore, pertanto sono senz'altro anatomicamente protetti dalla disseminalzione delle isole di tessuto endometriale. In quanto alla precisazione che ci richiede, si tratta banalmente della configurazione del bacinetto che talora si sviluppa anche esternamente al rene oppure vi compare in seguito a dilatazione delle cavità. Da come viene descritta nel suo caso ci pare ravvedere una situazione del primo tipo, ovvero una semplice variante anatomica, priva di significato. Sinceramente non comprendiamo la spiegazione che le è stata data dai nostri Colleghi, verosimilmente vi è stata scarsa comprensione reciproca. Non vi è ragione che un rene debba far male "al mattino quando ci si alza" (e poi basta?), quasi sempre questi dolori lombari indotti dai cambi di posizione sono di origine ortopedica.

Saluti
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing