Utente 467XXX
Buonasera,
chiedo gentilmente un parere sull'esito di una tac effettuata a mia madre. Operata 5 anni fa per un tumore al seno, in seguito ai controlli di routine, ha riscontrato in una rx torace una opacità nodulare in campo medio a destra(polmone). Dietro suggerimento del medico curante che ha visionato il referto, ha effettuato una tac. Avrebbe dovuto farla con mdc, ed aveva anche eseguito, essendo allergica, la relativa preparazione: al momento di procedere però, il dottore non ha ritenuto opportuno utilizzare il mezzo di contrasto, effettuando una semplice tac. A suo parere, dalle immagini che vedeva, non c'era nulla di preoccupante e attribuiva quell'area sospetta del precedente rx, ad una lieve ectasia aortica. Quando però, a distanza di due giorni, sono andata a ritirare il referto ho trovato quanto segue:
"Esame eseguito senza mdc.
Non evidenti lesioni parenchimali a focolaio. Non apprezzabili significative adenopatie in sede ilo mediastinica.
Lieve ectasia dell'aorta ascendente(42mm).
Nelle scansioni passanti per le basi polmonari si apprezzano formazioni nodulari ipodense a carico dei surreni(diam.23 mm a destra e 16 mm. a sinistra"

Ora mi chiedo: cosa sono queste formazioni nodulari? perchè non è stato eseguita, come richiesto, la tac con mdc? e adesso cosa dovrebbe fare mia madre per capire la natura di queste formazioni?
Tre giorni di terapia per fare la tac per poi rimanere con i dubbi.
Spero voi riusciate ad aiutarci.
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
Se vi è il concreto timore di praticare il mezzo di contrasto iodato per la TAC, si potrebbe eseguire in alternativa una risonanza magnetica nucleare mirata ai surreni. La probabilità che non si tratti di qualcosa di pericoloso sono elevate, ma i precedenti tumorali impongono comunque di muoversi con estrema prudenza ed attenzione.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#2] dopo  
Utente 467XXX

Gentile Dottore, come suggeritomi anche da Voi, ho fatta fare a mia madre una risonanza magnetica(senza mdc). L'esito è il seguente:
Esame eseguito con apparecchiatura superconduttiva da 1.5 T.
L'esame, eseguito anche con tecnica SPIR ed OUTPHASE , dimostra ipointensità di segnale di entrambe le ghiandole surrenaliche, ambedue aumentate di volume con nodulo di 23 mm a destra e 13 mm a sinistra.
Il quadro è riferibile ad iperplasia adenomatosa bilaterale.
Il resto è ok.
Cosa significa questo referto? come dobbiamo procedere?
Grazie mille per i suggerimenti

[#3] dopo  
Dr. Paolo Piana

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
TORINO (TO)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2011
Si tratta di una situazione non tumorale, quindi non di interesse chirurgico. Può essere valutata eventualmente da uno specialista in endocrinologia.
Dr. Paolo Piana
Responsabile Centro Calcolosi Renale A.O. U. Città della Salute e della Scienza - Torino
www.urologiatorino.org/landing

[#4] dopo  
Utente 467XXX

La ringrazio e le auguro buon Natale