Utente 375XXX
Buonasera gent.mi dottori,
ho ritirato in data odierna l'esito esami sangue, di cui alcuni valori mi destano preoccupazione.
glucosio 128 (valori rif.70-106)
glomerular filtration rate (GFR) 84, ( nel 2016 era 90)
acido urico 6,99 (valore rifer. 2,6- 6,0)
microalbuminuria - urine del mattino- <4,6 ( valore rif.inferiore a 30)
Per il resto tutto nella norma, anche le urine chimico fisico tutto negativo.

Ho 67 anni ed assumo i seguenti farmaci mattino:
pantoprazolo 10 - plaunac 40 - bisoprololo 3,75
dopo pranzo: cardirene 75
sera: norvasc 5 - torvast 10
Sono stata operata nel 2015 per FA tramite mini maze, fino ad ora non ho più riscontrato recidive.
Da giugno 2017 su indicazione del cardiologo, ho sospeso il plaunazide 40 + 12,5 idrocl. per sostituirlo con solo plaunac 40, tutt'ora in assunzione sino ai primi freddi.

Per favore vorrei gentilmente sapere se i farmaci sopra citati possono influenzare la perfetta funzionalità renale o il contrario.. se manca qualche componente, ad esempio: l'idroclorotiazide in combinato con il sartano.
Nel ringraziare moltissimo anticipatamente, porgo i miei più cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Decenzio Bonucchi

24% attività
8% attualità
12% socialità
CARPI (MO)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Il suo medico ha fatto bene a sospendere il diuretico tiazidico, che è noto per favorire il diabete e altri disturbi metabolici come l'iperuricemia.
I suoi esami mostrano un rischio metabolico e cardio-vascolare aumentato: l'olmesartan è efficace nel tenere sotto controllo l'eliminazione renale di proteine, ma un calo peso tramite dieta, sarebbe auspicabile, insieme a una riduzione efficace dell'apporto di Na sotto i 100 mEq al giorno (6 grammi di sale).
Decenzio Bonucchi, Nefrologo
Carpi

[#2] dopo  
Utente 375XXX

Grazie Dr per la risposta!
Se mi consente avrei ancora purtroppo un problema insorto ultimamente da sottoporLe.
.
Il Norvasc 5 mg che assumo da circa 3 anni, all'inizio mi creava caviglie gonfie. Desideravo sospenderlo, ma il cardiologo mi disse di perseverare poichè con il tempo era probabile che non si manifestasse più questo effetto collaterale e ....così si è verificato.
Ultimamente il gonfiore è nuovamente presente (forse perchè non contro-bilanciato dal tiazidico?)
Gli esami che ruotano attorno alla creatinina secondo il parere del medico curante, rientrano nella norma ...quindi come mai secondo Lei questo sgradito ritorno?

Spero che il cardiologo mi prescriva un'alternativa al Norvasc 5mg, poichè oltre che antiestetiche, mi sento le gambe fastidiosamente pesanti, ma credo di aver capito che questo effetto veramente irritante accomuna tutti i calcio-antagonisti! Un suo gentile parere x favore!

Nuovamente grazie e cordiali saluti.

[#3] dopo  
Dr. Decenzio Bonucchi

24% attività
8% attualità
12% socialità
CARPI (MO)

Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Non uso quasi mai l'amlodipina proprio per il problema dei gonfiori che le donne non tollerano. Ma per fare a meno del Ca-antagonista è necessario mangiare veramente insipido !!
Capisco che il tiazidico è comodo, ma non è assolutamente privo di effetti collaterali sul metabolismo (aumento dell'acido urico, della glicemia, etc).
Decenzio Bonucchi, Nefrologo
Carpi

[#4] dopo  
Utente 375XXX

Gentile Dr Bonucchi, La ringrazio della chiara risposta. Seguirò il suo suggerimento riguardo il sale..

Parlerò con il cardiologo, NON NE POSSO PIU' di questo farmaco!
La ringrazio di Cuore.. Cordialità!