Utente
salve scrivo per mio padre in seguito a un trauma cranico commotivo da una tc risulta una persistenza dei nuclei iperdensi nel polo temporale sn, in atto circondati da una atmosfera ipodensa riferibile ad edema perilesionale.Da una RM effettuata invece 1 dicembre dopo circa due mesi dicenormale morfologia ed ampiezza degli spazi liquorali pericerebellari sistema ventricolare sovratentoriale eumorfico dilatato lievemente asimmetrico per prevalenza volumetrica del ventricolo laterale di destra.dilatazione in senso atrofico degli spazi liquorali sovratentoriali.si conferma quanto evidenziato nella tc cioe una presenza di una area di tenue iperintensità di segnale estesa di 2,3 cm in sede temporale sinistra,cortico-sottocorticalecaratterizzata da iperintensità anche in FLAIR ed ipointensità in T1 il quadro descritto e in relazione ad encefalopatia multi infartuale in paziente con esiti di piccola lesione emorraggica post-traumatica parientale sinistra.ORA DOTT. VORREI SAPERE CHE COSA SIGNIFICA CHE CURA DOVREBBE ADOTTARE E CHE SEGNI GLI RIMARRANNO A MIA PADRE CHE TIPO DI DANNO GRAZIE ANTICIPATAMENTE DISTINTI SALUTI

[#1]  
Dr. Vincenzo Della Corte

Referente scientifico Referente Scientifico
36% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Presumibilmente non rimarranno disturbi. Farei qualche altro controllo, clinico-strumentale, a distanza di qualche altro mese .
Cordialmente
Dr. Della Corte: vincenzodellacortemi@libero.it
Case di Cura: "La Madonnina Milano-02/58395555
"Villa Mafalda" ROMA-06/86094294