Protrusione c4-c5 e c5-c6 con dolori alla spalla ed irrigidimenti

Salve,
sono un ragazzo di 28 anni che da un anno combatte contro strani dolori alla spalla. Brevemente: a Luglio scorso mi alzai dal letto, e senza apparente causa, avevo dei dolori molto pungenti nella zona dell'acromion destro. Si manifestavano per lo più con movimenti bruschi della spalla, come stringere i lacci delle scarpe o mentre guidavo.
Il grosso problema era la notte, perché non potevo assolutamente dormire sul lato destro, quello da me preferito.
Dopo un mese di riposo, i dolori si calmano, ma resta una piccolo doloretto che proprio non va via, e la notte non mi permette di dormire.

Inizia la trafila di specialisti, terapie ed esami:
- Ortopedico
- Fisioterapia con Tecar, FREMS, laserterapia
- RM alla spalla (nessuna alterazione)
- Posturologo in collaborazione con un medico con sedute di mesoterapia, taping kinesiologico e auricoloterapia
- Ecografia alla spalla (nessuna alterazione)
- Osteopata
- Ecografia alla spalla (nessuna alterazione)
- Odontoiatra che mi elimina alcuni precontatti ai denti
- RM cervicale ed alla spalla

Tutto inutile. Ho avuto dei piccoli miglioramenti, effettivamente la parte destra del collo è meno rigida rispetto a quello che per me era normale, ma i doloretti alla spalla sono rimasti.
La risonanza magnetica alla cervicale ha evidenziato questo:
---------------------------------------------------------------
Esame eseguito con tecnica TSE T1 e T2, sui piani sagittale ed assiale.

Spianata la lordosi.
Iniziali fenomeni disidratativi dei dischi intersomatici nel tratto C3-C6.
Protrusione discale posteriore mediana allo spazio intersomatico C4-C5 che occupa lo spazio subaracnoideo anteriore.
Protrusione discale posteriore mediana-paramediana allo spazio intersomatico C5-C6 che occupa lo spazio subaracnoideo anteriore.
Midollo di regolare volume e segnale.
Canale vertebrale di ampiezza regolare.
---------------------------------------------------------------
Lascio il link alla RM nel caso vorreste visualizzarla: https://picasaweb.google.com/104554107418125928890/RisonanzaMagneticaCervicale09052013?authuser=0&authkey=Gv1sRgCKr_jO3xuKL2Vg&feat=directlink

Io effettivamente ho sempre avuto qualche doloretto di troppo sul tratto cervicale, ma non gli ho mai dato importanza pensando che fosse solo fatica.

Premesso che mi sono già attivato per una visita da un neurochirurgo, ma i tempi sono lunghi, potreste gentilmente dirmi se le protrusioni possono essere la causa dei doloretti alla spalla?
E quale potrebbe essere in via generale il trattamento? Contattare anche un fisiatra in attesa della visita dal neurochirurgo potrebbe aiutarmi?

Grazie mille davvero.
[#1]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Egr. signore,
è possibile che i Suoi disturbi derivino da quanto evidenziato alla RM, cervicale, ma per poterlo confermare e quindi decidere la terapia più idonea è necessara la visita medica specialistica.
Con cordialità

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa