ernia al disco e scoliosi

buon giorno:
dopo anni di fastidi alla schiena e fitte improvvise, mi sono deciso a fare una risonanza magnetica.
risultato: 4 ernie al disco nella sezione lombare piu scoliosi leggera e altre cosette piu lievi.
la mia domanda è, a parte il lavoro che comunque mi costringe a stare in piedi 8 ore di seguito, ma che chiaramente non abbiamo la possibilità di scelta, per migliorare la situazione o almeno rimediare a cio che è rimediabile ancora, cosa mi consiglia? per esempio sono uno che da anni va in bici trascorrendo anche oltre 10 ore a settimana su una sella. sarebbe ancora il caso continuare con questo sport?
grazie mille
[#1]
Dr. Vincenzo Della Corte Neurochirurgo 5,9k 200 2
Riporti, se crede, l'intero referto della risonanza.
così, è troppo generico.
Cordialità.

Dr. Della Corte: vincenzodellacortemi@libero.it
Case di Cura: "La Madonnina Milano-02/58395555
"Villa Mafalda" ROMA-06/86094294

[#2]
dopo
Utente
Utente
grazie per avermi risposto,
questo è il referto RM rachide lombo sacrale

lieve scoliosi lombare sinistro convessa.
verticalizzazione della fisiologia lordosi lombare.
segni di spondilosi margino somatica contrapposti con fenomeni osteofitosici antero laterali e riduzione di spessore dei dischi intersomatici che presentano fenomeni disidratativi come da spondilodiscoartrosi.
a livello L5 S1 ernia discale posteriore mediana paramediana bilaterale con estensione subarticolare intraforaminale di sinistra e con impronta sulla superficie anteriore del sacco durale.
a livello L4 L5 ernia discale posteriore mediana paramediana bilaterale con impronta sulla superficie anteriore del sacco rurale.
a livello L3 L4 bulding discale posteriore
a livello L2 L3 protusione discale posteriore ad ampio raggio con impronta sulla superficie anteriore del sacco durale ed impegno foraminale bilaterale specie a destra.
a livello L1 L2 piccola focalità erniaria discale posteriore subarticolare sinistra con impronta sulla corrispondente superficie del sacco durale.
lievi irregolarita artrosiche in sede interapofisaria senza significativa ipertrofia dei massicci articolari.
cono midollare in sede a livello L1 L2 e regolare per morfo volumetria ed intensità di segnale.

questo è tutto, solo adesso scrivendo ho apprezzato ancara di piu quanto la situazione sia critica.
grazie ancora
[#3]
Dr. Vincenzo Della Corte Neurochirurgo 5,9k 200 2
La L4-L5 e, più ancora, la L5-S1 potrebbero essere responsabili della Sua sintomatologia.
senta un Neurochirurgo della Sua zona, chè può essere che vi sia un'indicazione chirurgica.
Cordialità.
[#4]
dopo
Utente
Utente
salve,
lei mi ha chiesto di essere piu dettagliato e lo sono stato, alla fine so benissimo di dover ricorrere a ud neurochirurgo, pero volevo solo chiedere se continuare a praticare ciclismo mi avrebbe peggiorato la situazione.
grazie
[#5]
Dr. Vincenzo Della Corte Neurochirurgo 5,9k 200 2
Non farei ciclismo perchè le linee di forza vanno lungo la colonna ed aggravano la situazione di sofferenza.
Cordialmente.

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa