Utente

Salve dottori, sono un ragazzo di 30 anni e da sabato ho un problema che non mi abbandona. In particolare proprio sabato ho cominciato ad avvertire delle fitte veramente forti all'altezza del polpaccio ma sul lato esterno della gamba sinistra. Sono fitte a intervalli quasi regolari che cominciamo come delle scosse e che si presentano più che sotto sforzo quando ad esempio sono seduto e non ho la gamba distesa. Visti i dolori molto forti mi è stato dato toradol e ho fatto un'iniezione che però non mi ha risolto il problema. Esasperato dal dolore sono stato al P. S. dove mi hanno detto che secondo loro non c'era nulla di significativo e prima di dimettermi mi hanno prescritto un eco muscolotendinea che ho fatto ieri e che non ha messo in luce problemi particolari a tendini e muscoli. Fatta una cura di tre giorni di antinfiammatorio come mi è stato detto in PS, la situazione sembrava migliorare ma da stanotte ho di nuovo queste fitte e sento quasi come se non fossi in equilibrio, come se la mia gamba sinistra subisse un peso esagerato. Io in passato ho avuto qualche dolore alla schiena ma i medici sia al PS che durante la visita di ieri mi dicono che è difficile sua un problema di articolazioni o proveniente dalla schiena, anche se io comincio a pensare il contrario. Cosa può essere per voi e cosa mi consigliate di fare. Sono veramente abbattuto. Grazie per l'attenzione.

Cordialmente

[#1]  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile ragazzo,
cosa possa essere per noi, a distanza, è davvero difficile saperlo.
Le diagnosi nascono da una attenta visita medica.
A prescindere se Lei in passato abbia o no sofferto di mal di schiena, è suggestivo pensare che quel dolore che avverte possa avere origine proprio dalla sede lombare, ma per esserne certi sono necessari alcuni approfondimenti diagnostici che vanno prescritti in modo mirato e non a casaccio.

Una buona giornata
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio molto dottore. Sono stato sia dal mio dottore che da un fisiatra ieri. Il secondo mi ha detto anche lui visitando che potrebbe esserci una discopatia e mi ha detto di fare una RM lombo sacrale. Il mio dottore ha parlato anche di neuropatia ma comunque di fare prima come detto dal fisiatra. Quello che colpevolmente non ho chiesto preso dalla preoccupazione e che vorrei chiederle:è normale, in caso di discopatia, che queste fitte alla gamba si presentino soprattutto a riposo(seduto e disteso) migliorino con il movimento e se è possibile che io fastidio siano appunto queste fitte molto dolorose e non un fastidio continuo. Ancora grazie mille.

Buona giornata

[#3]  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2006
Prenda un appuntamento con un neurologo o neurochirurgo
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#4] dopo  
Utente
La RM la dovrei fare martedì, crede sia opportuno rinviata? E crede sia plausibile con tali sintomi l'ipotesi del mio dottore?

Cordialmente

[#5]  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2006
Perché rinviarla?
Per neuropatia si intende la sofferenza di un nervo. Le cause possono essere molteplici. Un'ernia può dare una neuropatia.
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#6] dopo  
Utente
Perfetto dottore, quindi mi dici dopo la RM dovrei consultare un neurologo o neurochirurgo. Grazie mille per il tempo dedicatomi, è stato gentilissimo. Spero di poterle dare notizie dopo la RM se non sono troppo insistente.

Cordialmente

[#7] dopo  
Utente
Dottore mi scusi ancora. Visto che il fastidio si presenta spesso di notte mentre sto a letto o comunque a riposo, pensa possa essere utile nel frattempo un cerotto? L'ho usato qualche volta per altri dolori ed è stato efficace. In questi puoi aiutarmi almeno prima degli esami? Grazie ancora.

Cordialmente

[#8]  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2006
Penso di si, ma chieda al Suo medico
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#9] dopo  
Utente
Salve dottore, ho ritirato la RM e le scrivo il referto:

Piccoli osteoangiomi dei corpi L2 L3 L4 ed L5.
Modesto bulging posteriore del disco L3-L4 che non determina evidenti fenomeni compressivi sulle strutture nervose endocanalari.
Cono midollare di regolare volume e segnale.
Canale vertebrale di ampiezza nei limiti della norma.

Il mio dottore dice che questo referto non giustifica le fitte alla gamba e i fastidi descritti e che secondo lui è un problema della gamba e delle strutture nervose della stessa. Lei cosa ne pensa? Io comunque le fitte le ho ancora ogni tanto e risolvo solo momentaneamente con qualche cerotto. Crede debba affidarmi a un qualche specialista? In attesa di una sua risposta

Cordiali saluti

[#10]  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2006
Intanto bisognerebbe essere più precisi. La gamba è la parte dell'arto inferiore che va dal ginocchio all'inizio del piede, mentre la coscia è la parte che va dall'inguine al ginocchio.
Faccio questa precisazione perché spesso il termine <gamba> viene usato per indicare tutto l'arto inferiore.
Poiché alla RM, stando a quanto Lei riporta del referto, è presente una protrusione discale a livello di L3-L4 che potrebbe irritare la radice L4.
Poiché tale radice innerva la zona della coscia, potrebbe essere responsabile del suo dolore.
Poi bisogna valutare lo stato dei dischi (che nel referto non è citato) in quanto una loro disidratazione può dare il mal di schiena..
Poi si faccia spiegare dal Suo medico quali strutture nervose della gamba sarebbero interessate e per quale patologia.

In estrema sintesi: Tutto l'arto inferiore ha "strutture" nervose che derivano dal plesso nervoso lombo- sacrale che a sua volta è composto da rami che derivano dalle radici nervose che nascono a livello degli spazi discali.

Cordialmente
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#11] dopo  
Utente
La ringrazio dottore. No, le mie fitte non sono alla coscia ma nella parte esterna a della gamba sinistra, all'altezza del polpaccio. La schiena di solito è dolorante quando o alzo pesi o sono parecchio tempo sdraiato, ma il principale fastidio è dato dalle fitte nel punto della gamba di cui sopra e dalla pesantezza che sento dell'atto e in particolare nella parte che va dal ginocchio fino al punto di dolore. Quali crede debbano essere i prossimi passi?

Cordialmente

[#12]  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
12% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2006
Una bella passeggiata verso lo studio di un neurochirurgo.
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano