Rm lombo - sacrale e dorsale

Buongiorno, anticipatamente ringrazio per la risposta. Sono un uomo di anni 40, h 179 e peso 90 kg circa. Da almeno 15 mesi lamento persistenti dolori alla zona lombare, senza interessamento degli arti, quindi non ho disturbi al nervo sciatico. La zona dolente è la parte bassa della schiena, che a volte prende a dx, centrale e sx. Raramente si ramifica nella parte alta della schiena. Ho eseguito una RM l'anno scorso, che ha rilevato ernie e protrusioni. Eseguito una elettromiografia che è risultata positiva in quanto rileva lieve sofferenza del nervo ... Il dolore è costante, mi alzo la mattina già con la parte.... dolente, sembra che peggiora quando sto troppo seduto (causa lavoro), e a volte quando sono in piedi fermo per un po. Meglio quando cammino. Eseguito da poco altra RM, il cui esito è il seguente: - Quadro discoartrosi di L4 - L5 con evidenza di una protrusione ad ampio raggio del disco ivi compreso che presenta un impegno biforaminale ed un ernia posteriore mediana con compressione durale e radicolare; a tale quadro si associa inoltre una riduzione di ampiezza del canale vertebrale e dei corrispettivi forami di coniugazione. Nei limiti il segnale della corda midollare. Riduzione della lordosi lombare con tendenza all'inversione. Non sono evidenti per quanto possibile dire su magnate a basso campo grossolane alterazioni del segnale della corda midollare. Presenza di una piccola ernia a sinistra focale di D7 - D8 pre ed intraforaminale con impronta durale. In merito a quanto sopra scritto, chiedo se posso quantomeno ridurre il continuo dolore /fastidio/rigidità della parte bassa della mia schiena.
Saluti
[#1]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Egr. signore,
senza visionare la RM e senza la visita è arduo esprimere un parere diagnostico.
Il referto della RM e la sintomatologia riferita possono essere congrui con una discopatia lombare L4-L5.
Lei riferisce di una EMG positiva per la sofferenza del nervo, ma di quale nervo?
La piccola ernia in D7-D8 probabilmente è asintomatica, ma per la diagnosi differenziale è essenziale l'esame clinico.
Non ha ancora consultato uno specialista neurochirurgo ?

Disponibile per eventuali ulteriori chiarimenti, invio cordiali saluti
[#2]
dopo
Utente
Utente
Buonasera dott, l'esito della emg è il seguente:
Assenza di segni di denervazione in atto in tutti i muscoli esaminati. Negli stessi muscoli aumento della durata dei potenziali d unità motoria ed incremento percentuale delle unità motorie polifasiche. Negli stessi muscoli sub interferenza nella massima contrazione.
Esame compatibile con segni di sofferenza neurogena di tipo cronico nei territori muscolari di pertinenza radicolare l4 l5 bilaterale con liebe prevalenza a dx.

Visita neurochirurgo in programma.

Saluti
[#3]
Dr. Giovanni Migliaccio Neurochirurgo 13,7k 398 94
Come immaginato! Senta cosa le dirà il collega e poi, se crede, mi faccia sapere

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa