Ernie cervicale e dorsale, bruciori alla testa

Salve,
Sono una ragazza di 23 anni e in data 23 agosto 2017 ho eseguito una RM encefalo, cervicale e dorsale (con e senza contrasto), sotto prescrizione del neurologo, a causa di una serie di disturbi che ho iniziato ad avvertire da giugno 2017: bruciore e pesantezza braccio sx, bruciore al petto sx e bruciori alla testa. Dalla RM è emerso:
A livello C4-C5 protrusione discale con impronta nello spazio subaracnoideo anteriore, a livello c5-c6 modesta ernia discale protrusa mediana con deformazione dello spazio subaracnoideo anteriore e ridotta rappresentazione degli spazi liquorali perimidollari, a livello c6-c7 protrusione discale con impronta dello spazio subaracnoideo anteriore.
A livello th8-th9 ernia discale mediana-para mediana dx tendente a migrare cranialmente, con deformazione dello spazio subaracnoideo anteriore e lieve impronta sul profilo ventrale dx del midollo. L’introduzione ev di mdc non mostra comparsa di aree di impregnazione patologica.
Attualmente il sintomo più fastidioso e che mi debilita durante il giorno è il forte bruciore alla testa che avverto talvolta nella parte alta sx e talvolta dx del cranio quasi come fosse sulla cute e anche giramenti di testa. Ho fatto diverse visite di tipo ortopedico, osteopata e fisiatrica ma nessun farmaco riesce a placare questo fastidio. Mi è stata consigliata la terapia tecar dal Fisiatria, secondo Voi potrebbe essere migliorante per i miei disturbi?
Inoltre da novembre 2017 Hoiniziato a praticare ginnastica dolce, pancafit e nuoto libero ma nessun miglioramento, a parte il bruciore al braccio sx ridotto e adesso solo pesantezza ogni tanto. Mi è stato diagnosticato anche malocclusione e il mio dentista di fiducia (ho portato l apparecchio per ben 6 anni) mi ha dato un bite rigido su mia misura da usare la notte, in quanto soffro di rigidezza della mandibola. La mia postura purtroppo è scorretta e tutto ciò sicuramente mi ha portato ad ampliare i miei disturbi. Utilizzo ogni tanto, quando sono a lezione o davanti il pc, un collare morbido. Quello che avverto ad oggi sono forti fastidi alla testa, sensazioni di bruciore dalla fronte fino alla parte centrale-alta del cranio che mi portano a ridurre le mie attività giornaliere e anche la mia concentrazione nello studio. Da quando è iniziato questo calvario di sintomi ho sviluppato forte ansia e attacchi di panico che cerco di placare assumendo xanax gocce al mattino e talvolta la sera. Non ho mai sofferto così di ansia, e veder cambiare le mie abitudini di vita mi spaventa molto. Adesso aspetto un’altra visita neurologica per poter aver un altro parere medico, ma nel frattempo chiedo a Voi medici qualche consiglio su come attivarmi medicalmente.
In attesa di risposta ringrazio anticipatamente.
[#1]
Dr. Mauro Colangelo Neurologo, Neurochirurgo 5,8k 318 197
Gentile Utente,
dalla dettagliata descrizione della sua sintomatologia emerge che il disturbo primario sia costituito dalla cefalea e che, in forma satellite, stia soffrendo anche di una brachialgia. Le due cose non sono correlate. Il problema della cefalea va verosimilmente inquadrato nell'ambito di una forma di tipo tensivo (come si desume dalla sua descrizione, dal concomitante stato di ansia, dal bruxismo, etc). Per riferirci invece al reperto della RM non sembrerebbe esistere una condizione conclamata di radicolopatia. Questo può essere accertato con esame neurologico e con l'eventuale ricorso ad indagini supplementari del tipo di elettromiografia.
Cordialmente

Dott. Mauro Colangelo, Neurochirurgo/Neurologo
maurocolang@gmail.com
www.colangeloneurologo.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Dottore La ringrazio per la risposta accurata. Farò ulteriori accertamenti come da Lei suggeritomi. Saluti

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa