Utente
Gentilisimi

Ho 42 anni, da piccolo soffrivo di scoleosi, e ho sempre avuto qualche dolorino alla schiena fin da ragazzino e ancora oggi a fine giornata lamento fastidio alla schiena, negli ultimi 10 anni lamento fastidio alle gambe a riposo, era stata presunta una sindrome delle gambe senza risposo curata con dopamina.
Faccio un lavoro sedentario e ho una vita sedentaria fumo.
Non ho avuto incidenti significativi, bevo circa 2lt al giorno.
Un ecografo mi ha consigliato anche una RMN colonna lombosacrale per questi dolori alle gambe i risultati sono i seguenti:

Perdita della fisiologica lordosi lombare con fulcro L2-L3
Spazio L3-L4 e L4-L5 modesta protrusione posteriore del disco intersomatico che impranta il sacco rudale ed impegna parzialmente i forami di coniugazione in particolare a sn.
I dischi intersomatici esamnati mostrano iniziali fenomesi disidrativi.
Angioma intraspongioso nel corpo vertebrale di L2 ed L5

Ora mi domandavo se l'angioma potrebbe essere cosi' grande da dare problemi alle gambe e aver finalmente scoperto perche' a riposo mi danno fastidio.
Inoltre vorrei capire il signficato degli altri risultati e se dovrei comunque rivolgermi a un ortopedico o un neurochirurgo per fami visitare.
E se vi e' necessita di fare riabilitazione o se vi sono sport adatti.

Grazie, cordialita'

[#1]  
Gli angiomi generalmente sono privi di interesse clinico.
Può darsi che i Suoi sintomi dipendano invece dalle protrusioni evidenziate alla RM
A distanza non è possibile confermarlo.
Consulti quindi lo specialista direttamente.

Cordiali saluti

[#2] dopo  
Utente
Gentilissimo, grazie della risposta, posso prenotare visita quindi con Neurochirurgo o Ortopedico, e nel caso sono divisi per specializzazione diversa oppure e' indifferenze, visto che vorrei prenotare in professione libera non ho ben chiara chi devo prenotare.

grazie per il suo gentile consulto.

[#3]  
Si occupano della chirurgia vertebrale sia i Neurochirurghi che gli Ortopedici.