Utente 503XXX
Buongiorno gentili dottori.

Vi contatto per avere un consulto su un sintomo che mi sta preoccupando molto.
Sono una ragazza di 24 anni ed è omrai mesi che ho problemi a livelli cervicali (ho due prutisioni cervicali e una piccola idromelia, già controllata due volte a distanza di 3 e 6 mesi e che non è progredita). Mi sono sottoposta a diverse visite neurologiche sia per controllare l'idromelia suddetta, sia per monitorare un ulteriore fastidio alle gambe probabilmente dovuto a ulteriori protusioni e discopatia presenti a livello lombare (il fastidio percipito è paragonabile a stanchezza con dolore che parte dal gluteo e scende dietro la coscia). Morale, dopo gli esami neurologici, il mio neurochirurgo mi ha rassicurata e congedata.

Il problema che sono venuta a presentarvi è che è da ieri notte che presento questa fasciolazione a livello della coscia sinistra che, purtroppo, persiste tutt'ora. Non è la prima volta che mi capita di avere piccoli "spasmi" alle game, ne ho avuto diversi nella mia vita, a volte anche a seguito di un eccessivo uso di caffé, ma mai così duraturi e "forti".
Avendo tutte queste problematiche ed avendo Dr. Google sempre a disposizione, mi sono ovviamente ed erroneamente andata a documentare. Quello che ho trovato è stato tutto meno che rassicurante, malattie neurologiche, patologie gravi ecc... Tutte cose delle quali per altro, prima delle mie visite neurologiche, temevo di essere affetta.

Devo preoccuparmi? E' una fasciolazione della coscia sinistra che dura da almeno 10 ore (tempo relativo, dato che sebbene il fastidio ad una certa ora sono riuscita ad addormentarmi), è più o meno forte e se cammino o sto sdraiata a gambe piegate si attenua se non svanisce. Talvolta mi sembra che sia accompagnata da bruciore e fastidio in tutta la gamba e al piede. Inizialmente pensavo fosse dovuta ad eccessivo consumo di caffé nella giornata, poi alla tensione post-esame, poi ancora alle mie discopatie...Ma adesso dura da davvero molto e mi sto preoccupando.

Vi ringrazio in anticipo, cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile ragazza,
a distanza è difficile ipotizzare qualsiasi diagnosi, ma credo che se il neurochirurgo che ha consultato l'ha tranquillizzata, dovrebbe lasciar perdere il dr. Google che non può fare alcuna diagnosi.
Anche le fascicolazioni non è detto che tali siano, in quanto possono essere confusi con spasmi muscolari.
Bisognerebbe poi vedere le immagini che hanno evidenziato le ernie sia a livello cervicale che lombare per un corretto inquadrameto diagnostico ed eventuali ulteriori approfondimenti.
Una buona giornata
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#2] dopo  
Utente 503XXX

Buongiorno dottore e grazie per la gentile risposta.

Sì, il mio neurochirugo mi ha tranquillizzata, anche perchè più volte gli ho mensionato la mia paura di un eventuale SLA/SM e chi più ne ha più ne metta...
Le protusioni cervicali sono 2/3 e da referto della RM, è consigliabile una supervisione delle stesse. A livello lombare invece ho una discopatia accentuata all'altezza di L4-L5 ed L5-S1, forse causa del mio fastidio alle gambe ma su questo non è stata fatta un'indagine troppo approfondita. Visto che gli esami di Babinsky ecc... praticati dal neurochirgo sono andati bene e non hanno riscontrato anomalie a livello nervoso, il neurochirurgo non ha considerato l'opzione neurologica.

Quindi secondo lei è da escludere una patologia neurologica? Lo spasmo/fascicolazione può essere dovuto ad ansia o stress?

Ancora molte grazie.

[#3]  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Non lo so. Cosa sono gli esami di Babìnsky ecc.?
Babinsky è un segno di compromissione del sistema nervoso centrale.
Nelle ernie discali non è presente.
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#4] dopo  
Utente 503XXX

Mi ha visitata controllando la reazione nervosa di braccia e gambe, non ricordo il nome esatto riportato su referto ma, fra i vari nomi, era presente anche l'esame Babinsky.