Utente
Primo intervento nel 2017 per via anteriore, secondo intervento nel 2018 per via posteriore. Permane dolore all'altezza di c6-c7, insensibilità alle prime tre dita mano dx (insensibili da tre anni), debolezza al braccio destro. A maggio 2019 mi sottopongo nuovamente a RMN.. ecco l'esito:

RMN RACHIDE CERVICALE SENZA CONTRASTO
L'indagine è stata condotta mediante ripresa di sequenze pesate in T1 e T2 nei piani sagittali, anche con abolizione del segnale del grasso e nei piani assiali trasversi.
Risulta rettilineizzata la fisiologica lordosi del segmento.
L'allineamento dei metameri sul piano sagittale è conservato.
Non si identificano cedimenti vertebrali né processi espansivi intra- o extradurale.
A C3-C4 è leggermente ridotta per uncoartrosi l'ampiezza del forame di coniugazione sinistro. A C5-C6 il disco è assottigliato. Una assai minuta erniazione con fissurazione anulare in sede paracentrale sinistra deforma a piccolo raggio di curvatura l'astuccio durale senza esercitare impronte sulla corda midollare.
A C6-C7 si documentano regolari esiti chirurgici con inserimento di distanziatore intersomatico.
La superficie dello speco vertebrale è ampia.
Il midollo cervicale mostra dimensioni e morfologia normali senza alterazioni del segnale intrinseco.
Non si rilevano anomalie della cerniera cranio-spinale.
Le tonsille cerebellari sono posizionate ai limiti inferiori della norma.
Conclusione: regolari esiti chirurgici C6-C7 e assai minuta erniazione C5-C6 senza impronta midollare.

Si capisce dalla RMN come mai continuo ad avere dolore nonostante i due interventi e insensibilità alle dita?
Grazie mille

[#1]  
Gentile signora,
i due interventi sono stati effettuati entrambi a livello C6-C7 ?
I sintomi erano a dx o a sinistra ?
A distanza, senza una valutazione clinica e senza vedere le immagini è un po' arduo formulare una diagnosi di certezza.
In ognio caso i sintomi che riferisce dipenderebbero dal livello C6-C7 dove, stando alla RM, non si evidenzierebbero anomalie.
C'è però da considerare che a livello C5-C6 è stata repertata una, seppur piccola, erniazione con fissurazione dell'anulus che "trattiene" il disco intersomatico e ciò significa che si è a rischio di espulsione.
La piccola erniazione però può già essere responsabile di irritazione radicolare che clinicamente sembrerebbe muta visto che sporge verso sinistra mentre Lei riferisce sintomi a destra.
Sono necessari ulteriori approfondimenti diagnostici come una EMG arti superiori

Disponibile per eventuali ulteriori chiarimenti, invio cordiali saluti

[#2] dopo  
Utente
Grazie per la sua gentile risposta dott. Migliaccio. Il primo intervento: discectomia cervicale per via anteriore C6-C7 destro con inserimento di Cage. Il secondo intervento: microforaminatomia secondo Scoville C6-C7 destra.
Il dolore che continuo ad avere è localizzato sempre a destra, l'insensibilità alle prime tre dita della mano destra, e perdita di forza al braccio sempre destro. Tutta la mia zona sinistra, sembra ok per il momento...
Grazie

[#3]  
Gentile signora,
l'intervento a C6-C7 è stato eseguito prima per via anteriore con inserimento di una cage e il secondo per via posteriore.
Quest'ultimo verosimilmente per una stenosi del forame o forse per un frammento discale ?
Se i sintomi persistono è bene eseguire una RM di controllo e valutare lo stato attuale

Cordialmente

[#4] dopo  
Utente
Gentilissimo, la risonanza magnetica esposta nel primo messaggio, è appunto quella effettuata di recente, ad un anno dal secondo intervento.. Fatta perché permangono i dolori.. purtroppo non so più che pesci pigliare...
Grazie per il suo consulto

[#5]  
Gentile signora,
per una corretta e oggettiva valutazione dovrei visionare le immagini della RM e valutare la Sua sintomatologia.
A livello C5-C6 viene descritta una piccola ernia con fissurazione dell'anulus (struttura del disco che "trattiene" la parte centrale del disco, ovvero il nucleo polposo che, fuoriuscendo configura l'erniazione di tale nucleo).
Questo significa che l'ernia sta per essere espulsa.
Per produrre sintomi non sempre è necessaria una voluminosa ernia, ma spesso una molto piccola situata in una determinata posizione pone problemi maggiori.
Pur con i limiti della consulenza on-line, credo che potrà essere necessaria una revisione chirurgica.

Una buona domenica

[#6] dopo  
Utente
Gentilissimo, giusto per dovere di cronaca, il neurochirurgo che mi ha operata due volte e che ha potuto visionare le immagini della RMN, mi ha consigliato due mesi del farmaco lyrica, e ritiene "strano" che il dolore che continuo a sentire sia dovuto a questa piccola nuova ernia c5-c6... Detto questo, proverò anche questa cura...
Grazie di cuore per il suo interessamento