Utente cancellato
In caso di neuotmesi e quindi interruzione completa del nervo alveolare in seguito a estrazione degli ottavi eseguito da un chirurgo maxillofacciale della asl in ospedale (quindi pagato dal paziente con la mutua), chi paga l'intervento riparatorio del nervo? (Intendo l'intervento che si fa il prima possibile entro 4-6 mesi circa). Fanno firmare una liberatoria come in pratica non si assumono responsabilità, ma anche questo tipo di responsabilità (di non riparare il danno) non si assumono? Vorrei capire un po' in maniera trasparente, grazie

[#1]  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)
VICENZA (VI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Gentile Paziente, il danno neurologico in sede di estrazione di ottavo in disodontiasi è una complicanza possibile, che non necessariamente dipende da un errore tecnico, ma può essere legata anche a situazioni anatomiche di particolare difficoltà. Immagino che di questo lei sia stato informato prima di dare il suo consenso all'intervento.
Per ottener un risarcimento, sarebbe necessario comprovare una imprudenza , negligenza o colpa dell'operatore.
Sulle possibilità riparative deve consultare un neurochirurgo.
Cordiali saluti ed auguri
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#2] dopo  
304173

dal 2019
Non voglio un risarcimento, vorrei solo un intervento riparativo. So che son situazioni possibili, non sto dando la colpa a nessuno. A me interessa solo che si intervenga al più presto, sono interventi mutuabili comunque? Inoltre, volevo sapere se la microchirurgia del nervo alveolare di solito viene eseguita da un neurochirurgo? Pensavo da un maxillo-facciale..

[#3]  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
PARMA (PR)
VICENZA (VI)
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2008
Viene fatta da chi la sa fare , comunque di solito un neurochirurgo. . Le suggerisco di porre il quesito nella sezione e di neurochirurgia, dove sposto la sua richiesta.
Cordiali saluti ed auguri.
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#4]  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Egr. signore,
per neurotmesi si intende la perdita della continuità anatomica del nervo quindi una lesione completa e la rigenerazione spontanea non è possibile.
Nei nervi di più grosso calibro è possibile intervenire chirurgicamente anche se non sempre con risultati soddisfacenti.
Non credo che per un nervo alveolare possa essere efficace un intervento chirurgico.
Può consultare un neurochirurgo che si occupa di chirurgia del sistema nervoso periferico, ma credo che la risposta ricalcherà la mia.

Cordialmente
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#5] dopo  
304173

dal 2019
Dottor Migliaccio, mi sta dicendo che quindi un danno al nervo alveolare è irreparabile, giusto?

[#6]  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
MESSINA (ME)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Penso di si, ma come già detto, consulti un neurochirurgo che si occupa di lesioni del sistema nervoso periferico.
Questi a sua volta potrebbe consultarsi con un chirurgo maxillo facciale per un eventuale tentativo in equipe.
In ogni caso, Lei che disturbi ha ?

Cordiali saluti
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo; Consulente medico legale
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano